Anteprima: UN AMORE IN GIOCO di Rachel Gibson ( Mondadori) - Recensione

Autrice: Rachel Gibson
Titolo originale: See Jane Score
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Seattle,USA
Pubblic. originale: Avon, 2003,pp.375

Pubbl. italiana: Mondadori,  coll. Emozioni,nr.32, 4 ottobre 2014
Parte di una serie: 2°  serie “Chinooks Hockey Team”
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook:Sì, € 2,99


TRAMA: La giornalista Jane Alcott cura una rubrica femminile per il “Seattle Times”, mentre in incognito scrive le pornostorie di Honey Pie per un pubblico maschile. Quando il collega della cronaca sportiva si ammala, viene incaricata di seguire la squadra di hockey dei Chinooks. Di questo sport Jane non sa niente, e l’ostilità dei giocatori, in particolar modo dell’affascinante portiere Luc Martineau, le rende il compito ancor più difficile, finché non viene vista come un portafortuna. E se Jane è invaghita di Luc, lui è intrigato da quella donna che, sotto un’apparenza gelida e professionale, nasconde una focosa passione. Per fare il grande salto, tuttavia, entrambi devono liberarsi da intime paure che ancora li frenano. Ma quando Luc scopre che Jane è l’autrice di Honey Pie, e che ha pubblicato particolari della loro relazione sessuale, tutto sembra perduto…



“Chiedimi di nuovo perchè non voglio che viaggi insieme alla squadra.
 Perche?” 
Lui fece scorrere il pollice sul suo labbro inferiore.
“Perchè mi fai impazzire.” 

Sono anni che spero di potervi parlare prima o poi di questo libro (uscito in originale nel 2003), finalmente si sono decisi a tradurlo in italiano, meglio tardi che mai! UN AMORE IN GIOCO è uno di quei romanzi che non lascerà mai lo scaffale ideale dei miei Preferiti, perchè riassume in sè molte delle qualità che ritengo essenziali per innamorarmi di un romance.  La sua imminente uscita nella collana Emozioni dei Romanzi Mondadori mi ha dato l’ennesima occasione per riprenderlo in mano e lasciare che Rachel Gibson rinnovasse la sua magia. 
Quali sono le qualità di UN AMORE IN GIOCO? Innanzitutto è una storia che rimane in mente anche dopo tanto tempo che la si è letta e  quando la leggi ti piace così tanto che non vorresti mai che finisse. La coppia al centro del romanzo è una di quelle che se il caso non ci mettesse lo zampino probabilmente mai nella vita si sarebbe incontrata. Non so voi, ma io adoro le coppie apparentemente mal assortite nei romance.  I due protagonisti sono infatti molto diversi: Luc Martineau ( di origine canadese) è un giocatore di hockey dal contratto a sei zeri e di grande fascino, che può avere tutte le donne che vuole e non fa mistero del fatto che gli piacciono con il fisico da modella e la testa non troppo pensante. Lo sport da anni lo impegna 24/7 e non gli fa trovare il tempo per altro. Inoltre, passati problemi fisici gli hanno causato una dipendenza da farmaci e fatto vivere un periodo nero che spera di essersi lasciato alle spalle e di cui non parla volentieri. Anche il recente arrivo in casa sua della sorellastra adolescente, rimasta orfana da poco e ancora in preda all’ansia da abbandono, non lo coinvolge inizialmente più di tanto perchè non sa come comportarsi con lei. Quando lo incontriamo, Luc è un uomo concentrato su se stesso e sul suo lavoro di goalie (portire) per i Chinooks di Seattle.
Un 'goalie' come Luc
Jane Alcott è una trentenne che cerca di farsi largo un po' a fatica nel campo del giornalismo, che pur non essendo dotata di una bellezza d’impatto, essendo fisicamente minuta e non particolarmente attenta alla moda, ha fortunatamente il bene dell’intelletto e non è disposta a farsi intimorire dall'ambiente sessista in cui all'improvviso si trova a dover lavorare. Nonostante l'apparenza sottotono, Jane è una combattente nata, abituata a dover lottare per ottenere quello che vuole nella vita, esattamente come un giocatore di hockey deve fare sul ghiaccio per ottenere la vittoria. Sulle prime, però, nessuno dei Chinooks la vuole fra i piedi, a parte la dirigenza (una donna negli spogliatoi post partita e al seguito della squadra potrebbe  portare jella) e tutti nel team le danno  filo da torcere. Luc Martineau in primis. Abbiamo , insomma, due protagonisti testardi, con due caratteri forti, destinati a scontrarsi ma anche ad affascinarsi a vicenda. Di conseguenza le loro schermaglie  sono alla base del romanzo e fra le parti meglio riuscite.  Un piccolo esempio?
(traduco io dall'inglese...ricordatevi che Luc ha un tatuaggio a forma di ferro di cavallo sulla pancia che si perde nella parti intime e che Jane a un certo punto avrà il piacere di vedere da vicino, dopo averlo più volte sbirciato nello spogliatoio...Sono in un bar e si stanno sfidando a freccette, in cui lei è bravissima,  davanti a altri componenti della squadra...)

Luc segnò quaranta punti e le schiaffò le freccette sul palmo. "L'illuminazione qui fa schifo." 
"No." Gli annunciò lei con grande soddisfazione, sorridendo. "Sei tu che fai schifo."
Lui strinse lo sguardo.
Settimane di rabbia e sofferenza presero il sopravvento, facendole dire, a voce più alta  di quanto intendesse : "E quel che è peggio è che sei pure un piagnone."
I presenti, che assistevano alla scena a pochi metri di distanza, trattennero all'unisono il fiato e questo attirò l'attenzione di Jane e Luc facendoli voltare verso di loro.
“Adesso Lucky la uccide,” predisse Sutter dalla linea laterale.
Come di comune accordo, Jane e Luc ritornarono ai rispettivi angoli. Jane fece il suo lancio segnando 65 punti. Luc ne segnò 34.
“Ricordami un attimo, perchè ti chiamano Lucky (fortunato)?" Gli chiese lei mentre si allungava per prendere le freccette. Lui gliele tenne distanti, mentre le labbra gli si distendevano in un sorrisetto lascivo. Un sorrisetto che le diceva che lui si stava ricordando di lei in ginocchio mentre gli baciava il tatuaggio. "Sono sicuro che se ci pensi bene , la risposta ti viene in mente ."
“No.” disse lei scuotendo la testa. “ Alcune cose non sono poi così memorabili." 


Lo stile di scrittura della Gibson è veloce, poco ridondante ma attento ai dettagli importanti per creare le atmosfere e soprattutto incentrato sui dialoghi, spesso brillanti,  che aiutano a sviluppare la trama.  Una trama che sostanzialmente si basa su quello che è detto nel retro di copertina del libro, perciò non mi dilungherò oltre a raccontarvela. E’ una trama non certo nuova, in questo tipo di romanzi;  se vi piacciono le storie di Susan Elizabeth Phillips e dei suoi Chicago Stars qui troverete situazioni molto simili, con meno coralità e spessore narrativo, forse, ma con un’identica attenzione alla caratterizzazione dei personaggi e soprattutto alle loro interazioni. La storia d’amore fra Luc e Jane trae infatti linfa proprio dai loro dialoghi, dalle loro punzecchiature, dal fatto che nessuno dei due, almeno all’ìnizio (anche
per deformazione professionale) è disposto a recedere di un millimetro. Lui perché è uno a cui piace vincere, lei perché essendo donna ha sempre dovuto mettere grinta doppia in un ambiente come quello del giornalismo. 
Durante le lunghe trasferte che anche Jane come cronista delle partite dei Chinooks è costretta a  seguire, viaggiando con la squadra, visitando lo spogliatoio per le interviste ' a caldo' dopo la gara, uscendo a volte a bere qualcosa con i giocatori, la conoscenza fra il testosteronico Luc e la minuta ma battagliera Jane avrà modo di approfondirsi e l'iniziale diffidenza di smussarsi, per dare spazio all'interesse e alla reciproca attrazione. A poco a poco anche il resto dei giocatori comincerà a dare a Jane più confidenza, fino ad eleggerla addirittura porta fortuna della squadra.
Fino all’ultimo, però, nonostante la storia fra loro sia sia fatta più intensa, nessuno dei due sarà disposto a cedere al richiamo del vero amore. Luc perché non ha mai avuto una relazione seria, Jane è molto diversa dalle sue passate partner, e per uno come lui, abituato a gestire le proprie emozioni, sul ghiaccio e fuori, il fatto che lei continui a rimanergli in testa, nonostante i suoi tentativi di allontanarla, lo destabilizza totalmente:
Pensavo che se avessi smesso di cercarti, ti avrei dimenticata. Pensavo che se ti avessi evitata, sarei riuscito a toglierti dalla mia testa. Ma non ha funzionato."
Jane perché sa che nel mondo reale i bei Ken come Luc vanno con le Barbie, non con le ragazze normali come lei. Crede poco nel futuro di una relazione fra loro. E stargli vicino, conoscere aspetti di lui più intimi della sua personalità, avere accesso alla sua casa, conoscere sua sorella, sono tutti tasselli che portano ad un coinvolgimento destinato a un bel cuore infranto, quando lui (sicuramente) le darà il ben servito.
Le commedie romantiche basate su un rapporto odio/amore come questa non possono risolversi velocemente. Ci vuole tempo per sviluppare il giusto e sempre affascinante  gioco di attrazione / repulsione, la giusta tensione sessuale che rende alla fine le scene d'amore (qui sapientemente centellinate), così soddisfacenti, così indimenticabili. Come sarà indimenticabile la fine di UN GIOCO D'AMORE. 
Ogni capitolo di questo romanzo in originale ha un titolo che si riferisce al gergo dell’hockey, immagino anche in italiano sia stato tradotto con la dovuta attenzione. Anche il titolo originale si rifà allo stesso gergo: SEE JANE SCORE: Vedi Jane mentre segna. Titolo molto emblematico, perchè alla fine nemmeno l'abile portiere Luc Martineau avrà scampo rispetto all'amore, quel disco gli arriverà diritto al cuore senza che lui possa fare nulla per fermarlo, salvo arrendersi alla più dolce delle sconfitte. 
UN AMORE IN GIOCO diventerà uno dei vostri romanzi preferiti. Non fatevela scappare. 

P.S.: Non ho detto nulla di Honey Pie, l'alter ego super sexy e mangia uomini di Jane, protagonista della sua striscia segreta sulla rivista maschile "Lui",  perchè in realtà ha davvero pochissimo spazio nel romanzo e viene usata solo come pretesto per mischiare ancora un po' le carte verso la fine. A dir la verità la Gibson avrebbe forse potuto sfruttarla un po' di più. Sarebbe stato divertente. Qualcosa mi dice che se il libro fosse stato scritto nel 2013 invece che nel 2003, lo avrebbe fatto sicuramente.












DA LEGGERE NELLA SERIE CHINOOKS HOCKEY TEAM
1. Simply Irresistible (1998) - Ed. italiana: IRRESISTIBILE, I Romanzi Mondadori Emozione, aprile 2014 - John Kowalsky e Georgeanne Howard  - LEGGI QUI la ns recensione
2. See Jane Score (2003) - 
 Luc Martineau e Jane Alcott - Ed. italiana: UN AMORE IN GIOCO, I Romanzi Mondadori Emozione, ottobre 2014
3. The Trouble With Valentine's Day (2005)- Rob Sutter e Kate Hamilton- prossima pubblicazione in italiano
4. True Love and Other Disasters (2009) - Ty Savage e Faith Duffy
5. Nothing But Trouble (2010) - Mark Bressler e Chelsea Ross
6. Any Man of Mine (2011) - Sam Le Clare e Autumn Haven



SCOPRIAMO QUALCOSA IN PIU' SULL'HOCKEY

La squadra dei Chinooks di Seattle che fa da sfondo a questa serie di Rachel Gibson è  frutto della fantasia dell'autrice, però l'hockey su ghiaccio è uno sport molto popolare negli USA, scopriamo qualcosa in più su questo sport...
L'hockey su ghiaccio è uno sport di squadra disputato sul ghiaccio in cui i pattinatori attraverso l'utilizzo di un bastone ricurvo indirizzano il puck (oppure "disco") nella porta della squadra avversaria. Viene definito generalmente uno sport veloce e fisico. L'hockey su ghiaccio è lo sport più popolare in quelle nazioni dal
clima sufficientemente freddo da permettere la formazione di una copertura naturale di ghiaccio in ambienti esterni, come il Canada, la Repubblica Ceca, la Lettonia, i paesi nordici (in particolare Finlandia e Svezia), Stati Uniti, Russia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Svizzera. Con l'avvento delle piste di ghiaccio artificiali si è potuto iniziare a praticarlo anche nei mesi caldi e soprattutto nei paesi dal clima più caldo. L'hockey su ghiaccio è riconosciuto come uno dei quattro principali sport americani. A livello mondiale infatti il campionato più importante è la National Hockey League (NHL), che raccoglie le migliori squadre degli Stati Uniti e del Canada. Inoltre è lo sport nazionale del Canada, dove esso gode di una grandissima popolarità.
Sebbene siano 68 i membri totali della International Ice Hockey Federation (IIHF), oltre il 90 percento delle medaglie attribuite nei campionati mondiali di hockey su ghiaccio sono state conquistate da sole otto squadre:
Canada, Russia, Repubblica Ceca, Finlandia, Slovacchia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti. Inoltre, delle medaglie maschili assegnate durante i Giochi olimpici a partire dall'edizione di Anversa 1920, solo sei non sono state vinte dalle principali compagini mondiali. Tutte le medaglie olimpiche e dei mondiali femminili sono state vinte dalle sette maggiori nazionali, mentre le medaglie d'oro sono state tutte vinte o dal Canada o dagli Stati Uniti.
La National Hockey League, nata nel 1917, e in particolare il trofeo della Stanley Cup, nato nel 1893, sono le più antiche competizioni riguardanti club ancora in attività negli Stati Uniti e in Canada. Delle trenta squadre partecipanti ventiquattro provengono dagli Stati Uniti mentre le altre sei dal Canada. La squadra a detenere il record di vittorie sono i Canadiens de Montréal, con 24 successi all'attivo. (*fonte: Wiki)

L'AUTRICE
Rachel Gibson, originaria di Boise nell'Idaho,  è  autrice di contemporary romance, i suoi romanzi hanno spesso raggiunto le classifiche dei bestsellers negli Stati Uniti. Due dei suoi libri , True Confessions e Not Another Bad Date, hanno vinto il premio RITA come migliori romance contemporanei dell'anno. L'autrice ha ricevuto molti altri riconoscimenti per le sue storie sempre vivaci e caratterizzate da ritmo incalzante  e dialoghi scoppiettanti. Il suo primo romanzo, Simply Irresistible è stato pubblicato nel 1998 e da allora la Gibson si è conquistata un posto d'onore fra le penne del contemporary romance made in USA. Sposata giovanissima a 25 anni era già madre di tre figli.
L'autrice continua  a vivere nella sua città natale e quando non è impegnata a scrivere, le piace andare in barca con il marito sul lago Payette o a fare shopping di scarpe.
VISITA IL SUO SITO: http://www.rachelgibson.com/


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI INTRIGA UN GIOCATORE DI HOCKEY COME ROMANTIC HERO?

19 commenti:

  1. Adoro la Gibson, il primo libro della serie "irresistibile" che ha aperto la serie è stato una rivelazione. Finalmente un'altra autrice che scrive del mondo dello sport con intelligenza e ironia. Adesso che ho letto questa recensione l'attesa fino a sabato per poterlo leggere sarà lunga!!!!

    RispondiElimina
  2. L'attesa fino a sabato sarà lunga bella rece capo!!!!

    RispondiElimina
  3. Adoro questa autrice. Il primo libro di questa serie è uno dei più belli che ho letto negli ultimi tempi e, dopo questa recensione, non vedo l'ora di leggere anche il secondo!!!

    RispondiElimina
  4. Dato che mi avete incuriosito su questa serie sono andata a cercarli in lingua originale su amazon e ho scoperto che oggi (non so per quanto tempo, chissà) il primo della serie per Kindle è a 0.99! Ovviamente l'ho comprato subito :)
    Grazie Francy per tutte le tue segnalazioni :D Unico problema: i titoli da leggere continuano ad aumentare!

    RispondiElimina
  5. Lo voglio!!!!!
    "Lo stile di scrittura della Gibson è veloce, poco ridondante ma attento ai dettagli importanti per creare le atmosfere e soprattutto incentrato sui dialoghi, spesso brillanti, che aiutano a sviluppare la trama".... ecco perchè adoro questa donna!

    RispondiElimina
  6. La tua recensione mi è piaciuta moltissimo ed è un di solito il genere di romanzo che apprezzo.
    C'è un MA che mi frena nell'acquisto.
    Da quando ho conosciuto la PHILLIPS.nessun'altra autrice del genere mi attira.
    Tra l'altro proprio della GIBSON avevo già letto UN'OCCASIONE D'ORO e non mi era piaciuto un gran che'
    PATTY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. No guarda Patty, prendi Un'occasione d'oro come un libro minore della Gibson, anche a me non ha detto molto, ma questo, garantisco io, fidati, è al livello della Phillips, solo ha una trama più semplice, si legge più velocemente ma le dinamiche fra i personaggi sono le stesse. Se ti è piaciuto Heaven, texas o Sarà lui quello giusto? vedrai che ti piacerà molto anche questo.

      Elimina
  7. Eccomi....! Come si dice meglio tardi che mai!! Francy sapevo che questo libro ti era piaciuto..ma non avevo capito quanto!! Bene..il libro ce l'ho e quindi lo inizierò sicuramente questo fine settimana..ho proprio voglia di leggere qualcosa di fresco e sicuramente , dopo la Phillips, la Gibson è una di quelle autrici che riesce a raccontare storie piene di sentimenti, passioni, e molti sorrisi per le situazioni divertenti che spesso riesce a creare!! Recensione stupendaaaa!!! Un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
  8. Ma io non riesco a trovarlo su AMAZON, volevo prenotarlo. Io adoro la Gibson e dopo aver letto il primo non vedo l'ora di leggere anche questo.

    RispondiElimina
  9. Francy mi hai convinto! Non volevo iniziare una nuova serie ma dopo questa tua recensione così appassionata come faccio a resistere?? Anche con la Phillips avevo qualche diffidenza e invece alla fine li ho letti tutti con grande (molto grande) soddisfazione :-))

    RispondiElimina
  10. Siccome avevo letto Un'occasione d'oro e avevo fatto una grannnnn fatica ad arrivare alla fine, non avrei comprato altro della Gibson, ma, poiché mi fido di voi ho letto il primo della serie e l'ho trovato bellissimo!!
    Dunque non resta che comprare anche questo sicura di fare una buona lettura!
    Brave!!!
    Samantha

    RispondiElimina
  11. Concordo con la recensione di Francy . Questo romanzo è bello, accattivante , imperdibile per lo humor e il piacere dei contrasti tra forti personalità. Questo in particolare l'ho trovato molto stile Phillps per le affinità incredibili con " Seduttore dalla nascita". Milena

    RispondiElimina
  12. Ciao ho cercato di scaricare il libro in formato ebook, ma purtroppo il mio kobo non riesce a trovarlo!! Sapete se per caso sia solo un problema mio momentaneo o l'autrice ha rimosso il libro formato digitale?
    Carlotta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlotta, il libro per il tuo Kobo lo puoi trovare qui: http://store.kobobooks.com/it-IT/ebook/un-amore-in-gioco-i-romanzi-emozioni

      Elimina
  13. Confermo il tuo giudizio sul libro.
    Mi è piaciuto moltissimo.
    Credo pochi romance mi hanno fatto ridere tanto.
    Un libro leggero, frizzante ed ironico
    Ho fatto proprio bene a seguire il tuo consiglio.
    PATTY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Patty, ho piacere di esserti stata utile, ultimamente sto rileggendo libri che tempo fa mi erano piaciuti, alcuni anche molto, e che adesso mi entusiasmano meno. Ma questo mi è piaciuto come la prima volta dall'inzio alla fine. E' Romance 100% ! Ce ne fossero in giro di storie così!

      Elimina
  14. Mi piace la Gibson cm scrive , ho letto un amore in gioco, irresistibile, e un'occasione d'oro. Entrambi i libri mi hanno coinvolta dalle prime pagine e Ke dire dei giocatori. ...

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!