INTERVISTA A ADELE VIERI CASTELLANO AUTRICE DI ' ROMA 40 D.C. - DESTINO D'AMORE' (Leggereditore)

COUNTDOWN  A  ROMA 40 DC - DESTINO D'AMORE DI ADELE VIERI CASTELLANO
Il nuovo appuntamento del nostro countdown alla pubblicazione di  ROMA 40 DC - DESTINO D'AMORE  è un'intervista ufficiale a Adele Vieri Castellano che oggi smette per un attimo  di essere nostra blogger  per vestire i panni ufficiali di autrice di questo romanzo (in uscita con Leggereditore il 31 maggio). Vediamo se riusciamo a farci raccontare qualcosa di lei e soprattutto qualcosa in più sulla trama del libro... 
LMBR: Chi è Adele Vieri Castellano?
Villa Grock a Oneglia: il celebre pagliaccio era
 vicino di casa di mia bisnonna
ADELE V.CASTELLANO: La mia bisnonna, una ligure doc che amava la sua terra e possedeva un grande uliveto sulle colline di Oneglia. Portava i capelli lunghi fino alla vita, una lunga treccia spessa e candida e ha vissuto gli ultimi dieci anni della sua vita paralizzata, con accanto una suora che stava con lei giorno e notte. Ho un solo ricordo di lei, una foto sbiadita da cui guarda severa e risoluta l’obiettivo. 


LMBR: Oggi tutti scrivono, Adele. Anche tu hai riempito un sacco di pagine?

ADELE V.CASTELLANO: Sì, è vero, sembra che tutti abbiano qualcosa da dire. Ma vedi, la scrittura per molti è un momento di evasione, un viaggio che si fa da seduti muovendo le dita sulla tastiera, la penna su un foglio di carta, volando con la mente in luoghi mai visti e in tempi mai vissuti. E’ come partire stando coi piedi ben saldi per terra e senza preparare le valigie.
LMBR:Allora ti piace viaggiare? 
ADELE V.CASTELLANO: Si, ma non tutto ciò che il viaggio comporta: bagagli, aerei, ore sprecate in macchina o in treno. Mi piacerebbe avere la possibilità di smaterializzarmi e in un attimo ricomparire nel luogo o nel tempo desiderato. Forse è per questo che scrivo.

LMBR: Anche di tempi lontani? 
ADELE V.CASTELLANO: Questa domanda è pericolosa. Potrei cominciare a parlare e non smettere più!
La maschera funeraria di uno dei sarcofaghi
del Faraone Tutankhamon
LMBR: A me piace il rischio e quindi ti faccio questa domanda: perché l’antica Roma?
ADELE V.CASTELLANO: Parli del mio libro, eh? (Roma 40 d.C. - Destino d’Amore, Leggere Editore) La storia è la mia passione e sono mortalmente curiosa. Ricordo un documentario sul faraone Tutankhamon, avevo tredici anni e ne rimasi folgorata. La sua mummia che veniva sottoposta ai raggi x, un faraone fanciullo e una tomba inviolata con il tesoro più antico del mondo, quasi intatto. C’è di che far ingolosire qualsiasi adolescente romantica, credimi.
LMBR: Sei andata fuori tema. Ti ho chiesto dei romani.
ADELE V.CASTELLANO: Parto sempre dal principio. Dopo Tutankhamon l’amore scattò per Gaio Giulio Cesare. La mia prima versione in latino era ripresa dal suo De bello Gallico. Traducendo quelle parole in una lingua millenaria, che non era troppo nelle mie corde, mi chiesi chi era quell’uomo che riusciva a fare la guerra e ad avere curiosità e tempo per raccontare notizie e aneddoti sulla vita e sui costumi dei propri nemici. Mi affascinò la sua intelligenza e il fatto che avrebbe potuto essere del nostro tempo ma in realtà, era morto da più di duemila anni. Non trovi impressionante che ancora oggi si parli di lui?
LMBR: Scusa ma le domande le faccio io. E tu non hai ancora risposto
ADELE V.CASTELLANO: Hai ragione. Perché ho scritto una storia d’amore ambientata nell’antica Roma? Ma perché no? Non è lo scorcio temporale che importa; l’importante è che la storia sia ben scritta e avvincente. I personaggi, pur immersi in una realtà lontana, devono avere sentimenti e personalità tali da “bucare la pagina”. Per scrivere una storia bisogna viaggiare nel tempo, immedesimarsi. Al lettore poco importa se sono corsari del settecento o guerrieri medioevali: se la storia funziona piangerà, gioirà e amerà con loro, indipendentemente dal contesto, che comunque aiuta molto. Sono convinta che si potrebbe anche scrivere una storia d’amore ambientata tra gli uomini di Cro Magnon e ti assicuro sarebbe avvincente lo stesso.
LMBR: Quindi tu hai vissuto nella Roma antica, mentre scrivevi il libro?
Plastico di Roma antica: i Fori Imperiali
ADELE V.CASTELLANO: Avevo una piantina dell’antica Roma in 3D sempre aperta sul pavimento, accanto alla mia scrivania (riproduzione del plastico del Museo della Civiltà Romana, Roma-EUR), molti saggi su Roma già letti o ancora da leggere, ho rivisto tutti i bellissimi documentari di Alberto e Piero Angela su Roma e a volte, mentre guidavo la macchina, anziché le altre auto che mi sfrecciavano accanto, mi sembrava di vedere le truppe dei legionari in avanzata nella pianura padana. Qualcuno a casa mia si è anche preoccupato, ad un certo punto.
LMBR: Ma come ti è venuta l’idea del libro?
ADELE V.CASTELLANO:  Leggevo un saggio sulla vita degli imperatori romani della dinastia Giulio-Claudia e mi colpì il fatto che Claudio, zio di Caligola, in giovinezza aveva ripudiato una delle mogli a causa dei suoi tradimenti. Non solo, aveva fatto esporre nuda sul portone della sua casa la figlioletta, visto che aveva scoperto che non era sua ma di un liberto, un certo Botero. Ne parla Svetonio, ne “La vita dei Cesari”. Cercai notizie più approfondite ma non trovai nulla. In Svetonio la figlioletta di Plautia Urgulanilla non ha età e quindi mi sono immaginata che la piccola fosse già adolescente.
LMBR: Parlaci un po’ dei due protagonisti, Livia e Rufo.
ADELE V.CASTELLANO: Livia è una donna romana in tutto e per tutto, un’aristocratica che ha sempre vissuto protetta e nel lusso dopo una vicenda dolorosa che l’ha vista protagonista nell’adolescenza. Non dobbiamo dimenticare il “set” particolare in cui si svolge la storia d’amore: le donne a Roma non avevano mai goduto di così tanta libertà come nel I sec. d.C. ma comunque restavano succubi del pater familias padre o marito oppure come in questo caso, della madre. Livia arriva al matrimonio molto tardi, per quei tempi. Per questo, quando qualcosa si oppone alla realizzazione del suo sogno…

LMBR: Vorrai dire qualcuno…
ADELE V.CASTELLANO: Eh sì, e quel qualcuno è Rufo. Un soldato abituato a combattere, un vero maschio alfa, specchio degli uomini di un' epoca in cui morte e vita non avevano la stessa valenza di oggi. Lui ha combattuto molti anni sul confine germanico, è stato torturato dai barbari e per mesi prigioniero in quelle foreste infinite. A Roma comanda la squadra di Batavi scorta personale dell’Imperatore e ha un potere illimitato, visto che ha salvato la vita a Caligola in Germania. Per questo, quando incontra Livia per caso agisce come ha sempre fatto: la voglio, la prendo.

LMBR: Un rozzo e volgare soldato di Roma come lo definisce Livia ad un certo punto.
ADELE V.CASTELLANO: Sì, brava. Ma c’è un ma: questo uomo così forte e spietato che uccide con la stessa disinvoltura con cui altri si alzano la mattina, non ha solo coraggio ma anche intelligenza e cuore. Gli serviranno entrambi per la sua battaglia più difficile, quella che non ha mai affrontato prima e per la quale non credeva di voler combattere. Non sarà facile per lui.

LMBR: Ma non c’è solo la storia d’amore dei due protagonisti a tenerci compagnia durante la lettura…
ADELE V.CASTELLANO: Sei una peste, vuoi proprio farmi confessare tutto, eh? Ebbene, no. C’è anche la storia d’amore di Turia, la sorella di Rufo, con un uomo che lei conosce fin dall’infanzia e che per una serie di circostanze non ha mai potuto amare davvero. Lucio Arrunzio Stella è il prefetto del pretorio, amico di Rufo. Anche la loro storia è molto toccante e in certi punti mi ha preso molto. La testardaggine di Lucio è proverbiale ma non vi dico se alla fine riuscirà a farsi perdonare da Turia. Lei è una donna caparbia, del resto con un fratello come Rufo…

LMBR: E il biondo adone, Quinto Decio Aquilato? Un barbaro che ci conquisterà…
ADELE V.CASTELLANO: Aquilato è un principe batavo che si è scelto un nome romano e che serve l’Impero con la stessa fedele devozione con cui ama la sua terra, quella che noi oggi chiamiamo Olanda. E’ amico fraterno di Rufo e prima o poi scoprirete il perché. Anche lui è un uomo forte e coraggioso e visti i tempi, non potrebbe essere altrimenti. Per lui ho in serbo grandi cose, vedrete. Anzi, leggerete!

LMBR: E’ stato difficile immedesimarsi in questi personaggi, in questo mondo così lontano da noi?
ADELE V.CASTELLANO: Forse nei primi giorni ma scrivere una storia d’amore ambientata nell’antica Roma è sempre stato il mio sogno. Un’epoca in cui gli uomini erano coraggiosi e veri, in cui la vita era una sfida continua, una gara di sopravvivenza e solo i migliori, i più scaltri ed intelligenti, sopravvivevano. Dopo un po’ di pagine sono entrata nell’epoca, mi sono immersa in quella realtà partendo dal presupposto che nessuno potrà mai sapere ciò che è accaduto davvero, ciò che realmente quegli uomini si sono detti o hanno pensato. Tutto è filtrato dal tempo ma anche loro erano esseri umani con le nostre stesse nostre pulsioni. Sogni, paure, desideri non sono poi così cambiati nei secoli. L’amore lo vogliamo noi come lo volevano loro, ne sono certa.

LMBR: Insomma, voi scrittori vi sentite autorizzati ad inventare e ad “aggiustare” vicende umane che sembrano non mutare mai. Non siete troppo presuntuosi?
ADELE V.CASTELLANO: Ma no! Narrando di donne e di uomini del passato, anche inventati, facciamo loro un favore. Gli restituiamo umanità un po’ come fossimo dèi che hanno potere di vita e morte, di creare e disfare. E’ una grande presunzione ma noi siamo gli architetti dell’immaginazione.
LMBR: Architetti?
Il nuovo Sky-line di Londa con la piramide in cristallo
e cemento di The Shard
ADELE V.CASTELLANO: Esatto. Renzo Piano, a settantaquattro anni, è a Londra sul cantiere del più alto grattacielo d’Europa, The Shard, che consegnerà a Cameron il cinque luglio per le Olimpiadi. Una scheggia di vetro che sale verso il cielo. Mi ricorda le antiche piramidi e sotto le fondamenta, tanto per cambiare, hanno trovato una villa romana: chissà che storia ci potrebbe raccontare quel posto. Lui costruisce storie con vetro e cemento, noi con parole e carta. (http://the-shard.com/shard/gallery/film)
LMBR: Un consiglio alle lettrici che leggeranno il tuo libro?
 ADELE V.CASTELLANO: Più che un consiglio una richiesta: se per cinque minuti leggendo il mio libro vi sentirete trasportate nell’antica Roma, se anche solo per un attimo avrete desiderato di essere accanto a Rufo e Livia, o a Lucio e Turia o al principe batavo Aquilato, allora scrivetemi una e-mail o lasciate un messaggio sul mio blog. Mi piacerebbe conoscere le vostre impressioni, le sensazioni che avete provato, nel bene e nel male. Sarà il più grande complimento che potrete farmi e, nello stesso tempo, che farete alla nostra storia antica. Come dico nei ringraziamenti nel libro, dovremmo essere più orgogliosi e conoscere meglio la storia di Roma. Perché siamo tutti suoi figli.
SCRIVI ALL'AUTRICE:  adelevcastellano@gmail.com
           VISITA IL SUO SITO: http://storiealietofine.blogspot.it/

L'AUTRICE
ADELE VIERI CASTELLANO ha preso il suo nom de plume  dalla bisnonna, ligure doc e cugina di un ufficiale che combatté a fianco di Garibaldi, in Sud America e per l’Unità d’Italia. Lo spirito combattivo e la testardaggine probabilmente li ha ereditati da loro. E' nata a metà degli anni Sessanta, ha vissuto per cinque anni in Francia e ha girato mezzo mondo ma gli unici punti saldi della sua vita sono sempre stati lettura e scrittura.  Oggi vive a Milano, dove fa editing e traduzioni per case editrici italiane. Inoltre, collabora con grande passione al blog “La mia Biblioteca Romantica”  e nel 2011 ho vinto il concorso di LeggerEditore per la Fan Fiction sul libro di Ornella Albanese “L’anello di Ferro”. Scrivere racconti e romanzi d'amore, infatti, è da sempre la sua più grande passione.  Roma 40 d.C. Destino d’Amore è il  primo romanzo di una serie ambientata nell'antica Roma, epoca storica che insieme all'antico Egitto l'ha sempre affascinata.  A questo proposito Adele dice: " Gli antichi romani possono essere affascinanti tanto e forse di più degli highlanders o di qualsiasi libertino inglese, credetemi. Il film in cui Ridley Scott raccontava la storia di un coraggioso ufficiale romano, divenuto gladiatore, non ha fatto forse battere tutti i nostri cuori? Chissà se anche il protagonista del mio libro, Marco Quinto Rufo, toccherà i cuori di tutte voi, inguaribili fanciulle romantiche? "

AVETE DOMANDE DA FARE AD ADELE? QUALCHE CURIOSITA' SULL'EPOCA STORICA CHE FA DA SFONDO AL SUO ROMANZO, L'ETA' DI CALIGOLA, O SUI SUOI PERSONAGGI O SULLA SUA ATTIVITA' DI SCRITTRICE? Lasciate commenti e domande. Fino al 3 giugno due copie del romanzo in palio fra le lettrici che commenteranno.

20 commenti:

  1. Che bello scoprire l'universo di una scrittrice prima di inoltrarsi fra le pagine del suo romanzo!
    ha scelto un bel periodo storico per ambientare il suo romanzo. mi incuriosisce molto questa nuova serie.

    RispondiElimina
  2. Bella intervista fanciulle, brave a tutte e due! Che non vedo l'ora di leggere il libro Cristina lo sa già!
    Un bacio e un grossissimo in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  3. Ciao Adele, sto leggendo tante cose sul tuo romanzo, che pian piano acquista connotazioni precise e avvincenti. Questa intervista è davvero vibrante, traspare la tua passione e io dico sempre che la passione è l'ingrediente principale per scrivere un buon libro.
    Ti abbraccio forte,
    Ornella Albanese

    RispondiElimina
  4. Bellissima questa intervista che ci fa scoprire qualcosa in più dell'autrice e del suo libro.
    Quando arriva il 31 maggio?

    RispondiElimina
  5. Brava Cris sei riuscita con questa intervista a farmi innamorare ancora di più, e brave ragazze perchè è veramente una bellissima intervista :)
    Cristina tantissimi in bocca al lupo per il tuo sogno ed un bacione enorme
    Silvia Salvemini

    RispondiElimina
  6. Non posso che fare i complimenti ad Adele, con quest'intervista ci ha rese tutte più curiose!!!
    Una piccola domanda ce l'avrei: hai mai desiderato partecipare ad uno scavo archelogico e magari vedere così emergere i resti della civiltà romana?
    Confesso che a me piacerebbe moltissimo ^^

    RispondiElimina
  7. Adele V. Castellano24/05/12, 16:54

    Carissime, grazie di cuore! Vi abbraccio tutte!
    Ornella, grazie e spero domenica 3 giugno di poterti incontrare...
    LadyAredhel: per anni ho sognato di scavare davvero e fare dell'archeologia il mio lavoro. Ma purtroppo la vita impone scelte che nella maggior parte dei casi non corrispondono ai nostri sogni.
    Ciò non toglie che mi commuovo ogni volta che sono sul Palatino... che devo fare? E' più forte di me.

    Un caro saluto e crepi il lupo!

    RispondiElimina
  8. Quanta passione in queste parole, come non essere contagiate da tanto entusiasmo? Non vedo l'ora di leggere il tuo romanzo Cristina, e ti auguro che sia un grande successo.
    Baci
    Cris

    RispondiElimina
  9. Bella intervista, non vedo l'ora di avere tra le mani questo romanzo. Credo che l'antica Roma sia uno scenario perfetto per una storia d'amore!
    Carla

    RispondiElimina
  10. Adele ciao e complimenti per...tutto!!!
    Ho letto l'intervista e l'estratto del tuo romanzo (su un altro Forum)ed ora dopo avere anche visto il
    booktrailer mi domando... "ma quando arriva il 31 di maggio????"
    Sarà la settimana più lunga del mese e sarà dura dover far passare tutti questi giorni di attesa...non è possibile fare un salto temporale???????
    Ancora complimenti ed un enorme "in bocca al lupo" sei bravissima!!!!
    Marina

    RispondiElimina
  11. Intervista priva delle solite frasi fatte, divertente, breve e veloce (come piacciono a me :P)
    Dai che manca poco!! :)

    RispondiElimina
  12. Questa bella intervista è una fonte preziosa di informazioni e la mia curiosità è salita alle stelle.
    Ripasso domani nella speranza di trovare altre belle chicche sul romanzo. ^_^

    RispondiElimina
  13. Bella e interessante questa intervista. Traspare tutto l'entusiamo e l'amore dell'autrice per la storia antica. Non vedo l'ora che arrivi il 31 per poter leggere il libro. Sono convinta che sarà un viaggio bellissimo in compagnia di personaggi affascinanti in una Roma antica tutta da scoprire.

    Seguo il blog su FB e GFC come Tina Picciocchi

    RispondiElimina
  14. Mi unisco al coro: intervista bellissima, per niente scontata, che ci trascina dentro la passione dell'autrice e svela bene come ogni romanzo sia un mondo intero...e naturalmente la curiosità di leggerlo cresce!
    Patrizia

    RispondiElimina
  15. Se le emozioni che ha suscitato questa intervista sono anche solo un piccolo anticipo della bellissima storia che ci hai preannunciato, beh...il tuo libro sarà comunque mio! Sai già quanto io apprezzi il tuo stile, non mi resta che aggiungere i complimenti per questo splendido traguardo!
    emanuela

    RispondiElimina
  16. Ho conosciuto Adele alla Vie en Rose, di sicuro comprerò e leggerò il suo romanzo...e attenderò di poter avere il suo autografo! Bravissima e gentilissima...la prossima volta sarai protagonista e non potrai nasconderti come hai fatto a Firenze! :oDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  17. Bellissima intervista!!!
    L'ambientazione storica mi piace molto tenendo conto che non ho mai letto niente ambientato nell'antica Roma^.^ (per contro ho visto la serie che hanno trasmesso tempo fa in tv, non me ne perdevo nemmeno una puntata*-*)
    Devo dire che questa novità mi intriga un sacco, già dall'estratto si intuisce che sarà una storia scoppiettante, proprio come piacciono a me! Aspetto con ansia di leggerlo=)
    Tanti auguri all'autrice!
    Stefy

    RispondiElimina
  18. Bella intervista!!complimenti!

    RispondiElimina
  19. Ho letto la presentazione di questo romanzo e parte dell'estratto, direi che l'autrice non mi ha per niente deluso, avevo già letto suoi racconti su questo sito che mi erano piaciuti, ma devo dire che nel romanzo è davvero sensazionale!
    Un bel periodo come ambientazione, di cui so poco, e veramente apprezzabile, visto che parti della narrazione sembrano più portati ad una penna maschile. Ma ho sempre pensato che le donne sanno fare di tutto e hanno una marcia in più rispetto agli uomini!
    partecipo volentieri al giveaway!
    Trovo il suo stile appassionante, romantico e avvincente, al punto giusto sia dolce sia passionale!

    RispondiElimina
  20. Francesca Romana03/10/14, 10:51

    Buongiorno Adele,
    buongiorno lettrici....
    Scusatemi! Io arrivo sempre in ritardo! Pero' da quando ho scoperto, x caso in libreria, la ns cara Adele, non posso farne a meno!! Sembro come un innamorato impazzito..!! Ho iniziato col 'gioco Dell inganno..' mamma mia ragazze ! Ne sono rimasta no affascinata, di più. ... Coinvolta allo stato puro... Mi trovavo catapultata, come in un sogno, nelle calle di Venezia...
    Ora mi sto preparando a leggere ROMA 39 D.C. Marco Quinto Rufo
    Si, io mi preparo ogni volta, xche' ho bisogno di assaporare e gustare la lettura, catapultandomi questa volta, in uno scenario completamente diverso. Eh.... Si!
    Sono sicurissima che anche questa storia di Adele, mi coinvolgerà totalmente!! Mi piace da impazzire perdermi, attraverso la lettura e l'immaginazione, in questo vortice di emozioni e sensazioni...! WOW!
    E tu Adele, ci riesci alla GRANDE!!
    Un saluto affettuoso a tutte le lettrici romanticone come me...
    E un grande in bocca al lupo alla ns cara scrittrice!...
    Ti auguro di scrivere tanti,tantissimi buoni libri! ;)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!