PRINCIPESSINA di Susan Moretto (Triskell Edizioni) -> Recensione

PRICIPESSINA
Autrice: Susan Moretto
Genere: M/M,  Young Adult
Ambientazione: USA
Pubblicazione: Triskell Edizioni, giugno 2016, pp.145
Serie: 1° serie The Troubled Teen Series 
Livello di sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook: Sì, € 4,49

TRAMA: Gabe Scott, la Principessina della scuola e unico gay dichiarato, e Zeke Zimmerman, il quarterback e capitano della squadra di football. Due persone opposte tra loro. 
Eppure è proprio da Gabe che Zeke corre in cerca di aiuto per fare coming out. 
Riuscirà Gabe a perdonare anni di bullismo e ad aiutare il ragazzo? E riuscirà a non innamorarsi di Zeke? 

Ero indecisa se leggere o meno questo libro, non sono un’amante delle storie con protagonisti così giovani come degli studenti non ancora maggiorenni, ma ne sono rimasta piacevolmente colpita.
L’autrice usa un canovaccio collaudatissimo che è quello dell’ultimo anno delle superiori, dove non si è ancora adulti ma neppure si è più bambini. È un’età in cui le esperienze e la voglia di osare sono forti e a volte senza controllo. È l’anno delle feste, degli esperimenti, dei progetti per il College, un periodo di transizione che per gli studenti americani rappresenta sia un punto d’arrivo che di partenza.
La storia comincia proprio il primo giorno di scuola, con il rito ormai assodato di gettare la principessina, ovvero l’unico gay dichiarato della scuola, nel cassonetto dell’immondizia. È un passaggio obbligato che Gabe deve subire ogni anno, tanto che si appresta con rassegnazione, e anche un po’ di fastidio, perché quella cosa gli fa perdere tempo, al volo tra i rifiuti per opera di Mason, uno dei giocatori di football della scuola. Qualcosa però quell’anno cambia. Zeke, il quarterback della scuola e migliore amico di Mason, assiste al rito come ogni anno ma per la prima volta vede l’ingiustizia perpetrata nei confronti di Gabe. Si rende conto della cattiveria e del bullismo che il ragazzo è costretto a subire e ne rimane toccato. Il motivo? Semplice, Zeke si è accorto di essere gay. Chiamiamola empatia, chiamiamolo rinsavire, fatto sta che Zeke si rende conto che è la stessa cosa che potrebbe capitare a lui. Ed è proprio a Gabe che Zeke chiede aiuto perché non sa come rapportarsi con questa nuova scoperta che riguarda la sua sessualità.
Il libro tocca varie tematiche piuttosto forti, non si parla solo di bullismo, ma anche di rifiuto in famiglia, di violenza domestica, il tutto scaturito da un’omofobia letale, e di come un rapporto tra fratelli possa diventare pericoloso e squilibrato, quando ci si trova a dover affrontare delle situazioni più grandi di quelle che si è capaci di gestire. Ho trovato infatti che, nonostante le buone intenzioni, le dinamiche tra Gabe e la sorella Mery, fossero animate da un presupposto sbagliato, rendendo insano il rapporto. Mery è, e agisce, come bulldozer, spianando tutto quello che può rappresentare un ostacolo per Gabe, sia fuori che dentro casa, dove il ragazzo è costretto a subire l’indifferenza totale della madre, che arriva addirittura a non preparare il posto a tavola per lui, e la violenza del padre che, a differenza della madre che finge che il figlio non esista, appena ne ha occasione sfoga su di lui la rabbia e la frustrazione per avere un figlio gay. Mery in tutto questo agisce da paracolpi, per evitare che il fratello si senta totalmente estraneo e non voluto in casa sua. Nessuno sa di quello che accade a Gabe all’interno delle mura domestiche, i due fratelli tacciono la situazione e nel frattempo predispongono un piano per potersene andare insieme all’università. Finché la situazione non precipita e Gabe chiede aiuto a Zeke. Per i due ragazzi il passo da nuovi amici a innamorati è breve, iniziano una relazione ma tutto ciò che ha subito Gabe in quegli anni ora si ripercuote anche sul quarterback, che viene quasi alienato dalla squadra e messo in disparte dagli amici.
Sarà un fatto drammatico ed estremamente violento che porterà nuovi equilibri, sia nella scuola, tra i compagni, sia tra i due fratelli, che si rendono conto di non aver portato avanti un rapporto normale, complice la situazione invivibile in casa, ma anche la giovane età.
Il libro è scritto in un italiano più che corretto, ha forse un bilanciamento poco equilibrato per ciò che riguarda dialoghi e prosa, probabilmente perché l’autrice preferisce far “pensare” parecchio i suoi personaggi, limitando i dialoghi allo stretto necessario. Le scene di sesso non sono molte e sono leggermente sfumate, il focus è principalmente sui sentimenti e le emozioni che vivono i protagonisti più che sulla fisicità, e l’ho trovato giusto e adatto al tipo di libro che, per ciò che mi riguarda, ha anche una leggera venatura di angst. Il personaggio meno convincente di tutti è Mery, che ha un ruolo e una visibilità ampia, e non è relegata a comparsa. La sua presenza si impone molto anche attraverso i pensieri del fratello; ogni volta che succede qualcosa la mente di Gabe corre alla sorella e a quella che potrebbe essere la sua reazione al fatto accaduto. Ho trovato un’esagerata ironia nel descriverla, una forzatura al suo carattere così protettivo da renderla ridicola in alcuni passaggi. Non so se questo sia stato fatto di proposito, io spero di no, spero che sia solo uno scivolone dell’autrice, perché Mery ha un ruolo molto importante all’interno della storia ed è un peccato che in alcuni punti venga messa leggermente in ridicolo. Una cosa che ho apprezzato molto è il tono di coralità che ha il romanzo. Tutti i personaggi hanno un ruolo che serve a portare avanti la storia, non è solo un romance, è qualcosa di più, è un spaccato d’America di provincia ma che potrebbe riguardare benissimo anche una città italiana. L’adolescenza, la scoperta del sesso, la scuola, il bullismo e l’omofobia sono tutte tematiche attuali e importanti, e Susan Moretto ha saputo mescolarle ricavandone una storia gradevole e ben costruita.









L'AUTRICE
Susan Moretto è nata e cresciuta in Friuli, dove vive assieme al compagno, al figlio e a un numero variabile di animali che la fanno impazzire. Dopo aver studiato al liceo linguistico è entrata a far parte delle schiere di giovani italiani in cerca d’occupazione. Tra lo scarrozzare il figlio agli allenamenti di calcio e l’aiutarlo nei compiti, trova il tempo di mettere nero su bianco le fantasie che le ronzano in testa. Nel 2013 ha pubblicato “Betty’s Place”, edito da Alcheringa Edizioni, mentre nel 2014 è uscito “Sopravvissuti”, Edizioni Diversa Sintonia. Nel 2015 ha pubblicato con Triskell Edizioni il suo primo romanzo M/M, “Occhi di ghiaccio”, e il racconto “Buon Natale, sfigato!”, contenuto nell’antologia di Natale. Il racconto “Piratesse” è contenuto nell’antologia “Oltre l’arcobaleno”, edita Associazione Amarganta, pubblicato nel 2016.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK : 


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO LIBRO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.

RAINBOW di Cecila K -> Recensione


RAINBOW
Autrice Cecilia K.
Genere: Contemporaneo, New Adult
Ambientazione: USA, oggi
Editore:  Cecilia K., ebook:29 marzo 2016; cartaceo: 29 maggio 2016, pp. 477, €14,98
Parte di una serie: No
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook? Sì, € 2,99

TRAMA: Rain è una giovane ragazza con una vita difficile. La mamma è morta dandola alla luce e il padre è un uomo violento. Nella piccola cittadina di Blue Groove conoscerà per la prima volta l'amore e il calore di una famiglia. Ma Rain ha un obiettivo, andarsene per sempre e farsi una nuova vita, lontano da questa che sta faticosamente vivendo adesso. Riusciranno amore e amicizia a farle cambiare idea? Oppure Rain farà comunque questo passo, abbandonando chi si è preso cura di lei? Spesso la vita ci mette di fronte a scelte coraggiose e, a volte, ci premia se seguiamo la strada giusta.


Rainbow è il nome di una ragazza vissuta senza la madre e con un padre violento. Nessuno sa cosa avviene tra le mura di casa e spesso quando non può uscire per le ferite riportate se ne sta chiusa in camera sua fino a che le varie ecchimosi regrediscono. Lei ha un sogno: andar via, trovarsi un lavoro e abbandonare quel padre disumano. Ma il destino in qualche modo la aiuta. Soffrirà ancora parecchio, ma la strada diventerà pian piano più piana e Rain inizierà a vedere un po' di luce dal buio tunnel  in cui è sempre vissuta. Conoscerà l'amore e tutto si sistemerà.
E' un romanzo piuttosto lungo, ma l'ho letto molto volentieri. A dire il vero ero un po' spaventata all'inizio, temevo che ci fossero molte ripetizioni e che quindi dovesse essere sfrondato da tante vicende, ma ciò non è stato. Sicuramente si poteva sfoltire, ma tutte queste pagine non mi hanno pesato. Scritto bene, i vari personaggi sono stati ben delineati e su tutti ci sono stati approfondimenti che mi hanno soddisfatta. L'amore con la "A" maiuscola c'è, e in alcuni momenti è così elevato che lascia in chi legge il ricordo del sentimento provato per il proprio compagno quando si era giovani, almeno per me visto che ho una certa età.
Se da una parte si legge il dramma che vive Rain, sia fisico che psicologico, nello stesso tempo si scopre la volontà, la testardaggine e la voglia di raggiungere lo scopo che la protagonista si prefigge. Anche se scritto in prima persona, cosa che non gradisco molto, la storia mi ha avvinto e ho potuto vedere l'evoluzione di questa persona che parte dai quasi 18 anni fino ai 24 dove c'è l'apoteosi dei sentimenti.
Lo consiglio decisamente. Sappiate che troverete dialoghi e pensieri struggenti, ma compensati anche da momenti di felicità. Se vi sentite di affrontare un libro così ricco di emozioni Rainbow vi piacerà.






COME INIZIA IL ROMANZO...





L'AUTRICE
Cecilia K. nasce a Roma. Vive con il compagno, il figlio piccolo e un cucciolo peloso. Da sempre appassionata di cucina, serie televisive e letture che vanno dal fantasy, al romance, all’horror e all’erotico, ha pubblicato il suo primo romanzo da Self Publisher.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:



TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO LIBRO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.

SCANDALI, INGANNI E VERITA' di Caroline Linden (Harper Collins) - 2° Scandalous Series

CAROLINE LINDEN, UNA DELLE 'NUOVE REGINE' DEL ROMANCE STORICO MADE IN USA, RISERVA SEMPRE GRADITE SORPRESE. IL PRIMO DI LUGLIO ESCE IN LIBRERIA PER HARPER COLLINS - COLLANA GRANDI ROMANZI STORICI - IL SECONDO VOLUME DELLA SUE SERIE SCANDALOUS CHE CONSIGLIAMO A TUTTE LE FANS DEL GENERE.

Autrice: Caroline Linden
Genere: Storico 
Ambientazione: Inghilterra , 1822
Originale: It Takes A Scaldal, ed.Avon, maggio 2014, pp.372
Editore: Harper Collins, coll. Grandi Romanzi Storici nr.1027, su store HP: 16 giugno 2016 (€ 6,00), in libreria: 1 luglio 2016 
Parte di una serie: 2° serie Scandalous
Livello Sensualità : ALTA

TRAMA: Inghilterra, 1822 - Abigail Weston ha tutto: è bella, brillante, ha una famiglia amorevole e quando si sposerà riceverà una delle doti più consistenti dell'intera Inghilterra. Mentre i suoi genitori sognano per lei un conte, Abigail spera di incontrare un uomo che la ami e la desideri disperatamente. Certo non immagina di trovarlo nel sonnolento villaggio di Richmond, dove suo padre ha appena acquistato una tenuta, eppure proprio qui conosce Sebastian Vane che, al contrario di lei, sembra non avere più nulla: ferito nel corpo e nello spirito dalla guerra, disprezzato da tutti e tacciato ingiustamente di essere un ladro e un assassino, vive in solitudine in una casa fatiscente. Ma Abigail vede oltre le apparenze e riconosce il suo animo nobile e puro e la sua vera bellezza, che le rapiscono il cuore e i sensi. E ha tutte le intenzioni di mostrarli anche al resto del mondo...


VI CONSIGLIAMO DI LEGGERLO PERCHE'...

E' un romanzo che coinvolge fin dalle prime pagine, con un buon ritmo e due protagonisti molto complementari e romantici. Le sorelle Weston, Penelope e Abigail, ricche ma non nobili, sono costrette a vivere nella nuova splendida residenza di campagna acquistata dal padre, nella speranza di far fare alle figlie un matrimonio con qualche rappresentante del Ton (nobile ma di pochi mezzi interessato a una moglie ' new money' ma con un'ingente dote). Mentre Penelope si annoia in campagna, Abigail incontra il loro vicino e scopre che la vita agreste può
riservare insperate bellezze... addirittura può farle incontare l'amore.
Caroline Linden rivisita qui in chiave riveduta e corretta il mito della Bella e la Bestia, presentando due persone esteriormente ( cioè agli occhi della società ) assolutamente non giuste l'una per l'altro, ma spiritualmente affini e decise a trovare un modo per stare inseme. La ferita con cui Sebastian torna dalla guerra è simbolo della sua condizione di 'diverso'  agli occhi di una società di mentalità ristretta, che gli rifaccia una sparizione di cui non è colpevole (quella del padre) ma che pende e pesa costantemente sulla sua testa. Abigail è romantica ma anche molto con i piedi per terra, conosce e si innamora di Sebastian senza pregiudizi.  Ed è attraverso i suoi occhi che l'uomo riuscirà a vedersi molto meglio non solo di quello che pensa la gente di lui, ma anche di quello che lui stesso pensa di sè. Insieme ai due protagonisti ha una parte di spicco nella trama Benedict Lennox, ex migliore amico di Sebastian e rivale di quest'ultimo per la mano di Abigail. In questo caso non l'avrà vinta, ma qualcosa ci dice che rivedremo Benedict molto presto... 
Nel complesso un romanzo ben scritto e con una protagonista giovane ma non sciocca, che sa quello che vuole e si batte per ottenerlo. Anche la parte vagamente gialla circa la sparizione del padre di Sebastian è risolta in modo convincente.  Giudizio: 4.50/5 : Bello!


Lo puoi trovare Cliccando QUI

COME INIZIA LA SERIE...

AMORE, SCANDALI E VECCHI MERLETTI - Harper Collins, collana GRS nr. 1016 - maggio 2106
Londra, 1822 - Guai, ecco cosa si aspetta Lord Tristan Burke dal compito che gli ha affidato l'amico di sempre Douglas Bennet. Perché prendersi cura di sua sorella minore Joan durante il periodo che trascorrerà a Londra senza la famiglia non sarà affatto facile né divertente per un libertino dissoluto come lui. Quella giovane, goffamente infagottata in abiti davvero poco lusinghieri per le sue forme generose e la sua elevata statura, è infatti sin troppo sagace, tagliente e agguerrita. E ben presto Tristan scopre che l'unico modo che ha per vincere una discussione con lei è zittirla con un bacio. Quando poi Joan sboccia come un fiore in abiti e acconciature più adatti a lei e la sua bellezza finisce con il togliergli la parola quanto la sua mente brillante, i guai per lui assumeranno proporzioni inaspettate. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a solo  €4,99.


****
LA SERIE SCANDALOUS
1. Love and Other Scandals (2013) - ED. ITALIANA: AMORE , SCANDALI E MERLETTI, Harper Collins, coll. I Grandi Romanzi Storici, maggio 2016 - Tristan Burke e Joan Bennet
2. It Takes a Scandal (2014) - ED. ITALIANA: SCANDALI, INGANNI E VERITA', Harper Collins, coll. I Grandi Romanzi Storici, luglio 2016 - Sebastian Vane e Abigail Weston
2.5 All's Fair In Love and Scandal- novella - Douglas Bennet e Madeline Wilde
3. Love in the Time of Scandal (2015) - Benedict Lennox e Penelope Weston
4. Six Degrees of Scandal (2016) - James Weston e Olivia Townsend
4,5 A Study in Scandal (2016) - novella - George Churchill-Gray e Samantha Lennox

****
L'AUTRICE
Caroline Linden ha saputo fin da piccola di essere una lettrice, ma scrittrice lo è diventato molto dopo. Nonostante la sua dipendenza dai libri di Trixie Belden e Nancy Drew, ha studiato fisica e sognava di fare l'astronauta. Si è laureata in matematica a Harvard e ha iniziato a lavorare come ideatrice di software per una ditta di servizi finanziari, continuando a leggere nel tempo libero tutto quello le capitasse sotto mano, soprattutto romance. Solo dopo la nascita dei suoi figli, attorniata da libri per bambini, ha cominciato a ideare nella sua testa una storia . Con sua grande sorpresa quella storia è diventata un intero romanzo ed era molto più divertente da scrivere che i codici informatici. Caroline Linden vive oggi  con la famiglia nel New England.
VISITA IL SUO SITO: 

VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACE LO STILE DI CAROLINE LINDEN? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.

IL ROMANZO MISTERIOSO - SESTA PARTE



CARE GIRLS IL CALDO DI QUESTI GIORNI PREPARA L'ATMOSFERA GIUSTA PER QUESTA PUNTATA DEL NOSTRO RM, PERCHE' E' DECISAMENTE HOT. IL NOSTRO CLUB DI LETTURA SI STA INGRANDENDO DI SETTIMANA IN SETTIMANA, MI FA PIACERE CHE COME ME STIATE APPREZZANDO QUESTA STORIA. PASSATE PAROLA. BUONA LETTURA!

*Il contenuto di questo libro è adatto ad un pubblico adulto*
SESTA PARTE
Sulla strada di casa mi fermai al supermercato e scelsi la mia cena al banco delle insalate, presi anche una bottiglia di vino, senza una vera ragione.
Nessuna vera ragione o assoluta necessità ? Non ero del tutto  felice del mio nuovo interesse per gli alcolici, ma d’altra parte, quello almeno significava che Justin non  era riuscito a togliermi quella voglia.
Quando entrai in casa accesi la ventola alla massima velocità e aprii le finestre. La temperatura si era abbassata e il cielo si era fatto plumbeo, stava arrivando un temporale più che benvenuto. Mi versai qualche dita di vino nel bicchiere più bello che avessi, un calice in cristallo intagliato, unico sopravvissuto di un servizio da punch antico di mia nonna. Aggiunsi un cubetto di ghiaccio, misi l’insalata in frigo e mi sedetti sul divano.
Mancava qualcosa.
Mi alzai e andai a prendere la candela che avevo in bagno, guardandomi nello specchio prima di uscire. Avevo un aspetto diverso, in rosso. Ma non sembravo una puttana, proprio per niente. Sembravo un cavolo di vergine, tutta lucida per l’ umidità, gli occhi sgranati, spaventata e impaziente. Stupida, nervosa e innocente come un coniglietto.
Accesi la candela e la misi vicino al vino. Tornai in bagno e mi truccai, spruzzai un po’ di profumo in aria e ci infilai sotto i capelli, come mi aveva insegnato mia madre. Indossai qualche gioiello e tornai al divano. Alla cosa più vicina ad un appuntamento che avessi mai avuto in oltre cinque anni.
Bevvi un lungo sorso di vino. Trovai i fogli di Collier nella mia borsa, accarezzai il retro delle sue parole e li spiegai appiattendone le grinze.
Un altro sorso di vino.
Inspirai, espirai.
Iniziai a leggere.
Tesoro,
Immagino tu ti sia vestita di rosso. Perciò ti dirò le cose che penso.
Per prima cosa sento di doverti dire perché sono dentro nel caso tu non l’abbia cercato. So che molti fra le guardie e il resto del personale non hanno piacere di sapere. Rende loro più facile trattarci con un minimo di decenza se non sanno cosa abbiamo fatto. Perciò se non l’hai scoperto da sola ti dico che sono dentro per aggressione.
Quella parola mi fece chiudere gli occhi, mi sentivo addosso uno strano senso di torpore. Aggressione. Questo spiegava i dieci anni a cui aveva accennato Jake. Non ero né sorpresa né sconvolta. Nemmeno delusa. Forse un po’ innervosita, semplicemente per la mia completa assenza di reazione. Tuttavia, ero sollevata dal fatto che fosse stato lui a dirmelo. Tutte le volte che avevo preso in considerazione la possibilità di ficcanasare online, mi ero ritrovata tremante e con la bocca secca e avevo lasciato perdere.
Lessi oltre, trattenendo il fiato per i dettagli.
E’ stata contro un tipo che doveva aspettarsela. Devi aver fiducia in me a questo proposito perché sono sicuro che lui ti direbbe il contrario. In ogni caso è stata brutta, sgradevole, d’impulso. Se questo ti spaventa, forse allora ti aiuterà se ti dico che è molto improbabile che io possa uscire presto.
Anche se mi faceva sentire in colpa…sì, mi aiutava. E anche se un’aggressione era una cosa terribile… Una cosa d’impulso, aveva detto. Non pianificata o premeditata. Quello mi tolse un peso dallo stomaco. Forse era stata una baruffa da bar finita molto male.
Però Jake aveva detto dieci anni. Che diavolo di baruffa da bar era mai stata? Misi da parte la preoccupazione, richiusi il cassetto, quello con l’etichetta Grandissima Negazione della Realtà che rendeva possibile questa incosciente relazione .        
In ogni modo, se ti sta bene saperlo, torno a roba più piacevole. E’ ora che tu la sappia, se già non lo sai. So di non conoscerti e di non sapere cosa ti piace perciò spero che nulla di quello che ti dirò possa offenderti. Quello che ho da dirti è la pura verità. Spero ti faccia piacere.
Mi piace osservare la tua bocca quando leggi quel libro. Non so nemmeno dirti di cosa tratta la storia, ma ho ben memorizzato le tue labbra. A volte chiudo gli occhi e mi basta ascoltare il tuo modo di parlare. Non sono mai stato con una ragazza del sud ma è come se ogni parola che dici esca coperta di zucchero. Come ti ho detto penso di baciarti. Un bacio profondo e lento, con gli occhi chiusi. Magari sentendo le tue mani sul mio petto o la mia schiena, mentre ti tengo il viso o i capelli. Mentre scopro se anche il tuo sapore sa di zucchero come il suono delle tue parole.
Presi il bicchiere dal tavolino, bevvi un lungo sorso e lasciai che il vino mi permeasse la bocca.
Ci sono altri modi in cui penso alla tua bocca, mentre ti tengo il viso e i capelli. Immagino tu riesca a capire  cosa intendo.
« Oddio.»


VUOI CONTINUARE A LEGGERE LA SESTA
PARTE DEL ROMANZO?


Aspettiamo i vostri commenti!
PS: Per leggere le parti precedenti cliccate qui sopra e seguite le istruzioni.


IL ROMANZO MISTERIOSO - QUINTA PARTE


SE SIETE ORMAI ENTRATE NEL LOOP DI QUESTA FANTASTICA STORIA E NON RIUSCITE A STACCARVENE...BENVENUTE NEL CLUB!
INUTILE CHE VI DICA DI COSA SI TRATTA PERCHE' LO SAPETE GIA'. SE NON LO SAPETE CLICCATE QUI E INIZIATE A LEGGERE TUTTE LE PARTI DI QUESTO "ROMANZO MISTERIOSO", CHE MISTERIOSO ORMAI PIU' NON E', CHE CAPITOLO DOPO CAPITOLO CI STA DANDO TANTE SODDISFAZIONI. OGGI QUINTA PARTE... E DOMANI LA SESTA. UN CAPITOLO DIVISO A META' PER DARVI MODO DI GUSTARLO MEGLIO...BUONA LETTURA E BUON WEEKEND!

AH.. INTANTO VI DO UN'IDEA DI COME IMMAGINO IO IL PROTAGONISTA...



QUINTA PARTE
CAP.5

Era  giovedì e  ancora non avevo niente di rosso.
Pioveva e c'era una gran afa e io e Karen stavamo cuocendo vive nella biblioteca mobile. La scuola era finita, ma andavamo ai centri giovani e ai campi estivi diurni aperti durante le vacanze, ne avevamo già visitati tre fino a quel momento e ce ne rimanevano altri cinque prima della pausa pranzo.
« Guarda là,» mi disse Karen mentre imboccavamo la periferia di una piccola città, « ci sono i tuoi nuovi amici.»
Una fila di uomini, vestiti in arancio e sparpagliati lungo il centro della carreggiata e sul ciglio destro della strada, era intenta a curare gli sparuti alberelli  lì allineati a intervalli regolari e a mettere dentro ad alcuni  sacchi erba tagliata  e immondizia. Sul retro delle loro tute c’era la scritta COUSINS stampata in nero. E fu con un misto di orrore ed eccitazione che quando il traffico si fermò in seguito al semaforo rosso, trovai sul mio lato proprio il detenuto numero 802267. Fuori, senza filo spinato fra noi, ma solo a dodici passi di marciapiede e a un finestrino di distanza. Era davvero emozionante. Diverso da come me lo sarei potuto mai aspettare.
Lui teneva la testa bassa, gli occhi concentrati sul suo lavoro. Aveva le tempie e gli  avambracci madidi di sudore. Improvvisamente persi tutta le mie incertezze. L’unica cosa che volevo era poter sentire il suo sapore, lì all’aperto. Tra l’altro ero truccata, indossavo qualche gioiello e avevo  i capelli sciolti. Che Dio mi aiuti, volevo che lui mi vedesse così, tutta tirata a lucido.
Spinsi l’interruttore per far abbassare il finestrino. « Ehi!» gridai.
« Che cavolo fai?» ringhiò Karen.
Quando lui non alzò lo sguardo, riprovai.
« Eric!»
Questo gli fece alzare il viso. I suoi occhi marroni si dilatarono, per tornare ad abbassarsi su quello che stava facendo.
« Gesù,  Anne! » mi sgridò Karen, mentre il mio finestrino si sollevava azionato dalla sua parte, « dove hai quel cazzo di testa?»
« Conosco alcuni di quei ragazzi. Sto aiutando quello lì con la sua disgrafia.» E con la sua frustrazione sessuale. « Pensavo fosse una cosa carina. Quanto spesso questi uomini sentono qualcuno dall’esterno che li saluta?»
Karen scosse tristemente la testa, neanche avessi detto che volevo mostrare loro le tette. Non avrei mai detto fosse un tipo paranoico.
« Gesù! Non è che dobbiamo aspettarci una pugnalata se siamo carine con loro. Anche se volessero, ci sono guardie di sorveglianza dappertutto.»
« E’ che non possono parlare con te, scema! Non possono nemmeno guardare nella tua direzione. Lui potrebbe perdere dei privilegi importanti per una cosa del genere. Potrebbe essere buttato fuori dal lavoro all’esterno.»

VUOI CONTINUARE A LEGGERE LA QUINTA 
PARTE DEL ROMANZO?

Aspettiamo i vostri commenti!




L'AMORE ARRIVA SEMPRE AL MOMENTO SBAGLIATO di Brittainy C.Cherry ( Newton Compton) > Recensione

L'AMORE ARRIVA SEMPRE AL MOMENTO SBAGLIATO
AutriceBrittany C.Cherry
Titolo originale: Loving Mr Daniels
Traduttore: Chiara Balzani
Genere: New Adult
Editore: Newton Compton
Pubblicazione: Aprile 2016, 9,90 euro  
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook? Si, 2,99 euro

TRAMA:  Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l’idea di trascorrere l’ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa incontra per caso Daniel Daniels, un uomo distrutto. Lui ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l’amore, ma l’incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si “scontrano” a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose…


Ora, se devo essere sincera, queste storie delle ragazzine che si prendono una cotta per il proprio professore non mi sono mai andate tanto a genio. Soprattutto perché alle superiori mi sono ritrovata solo insegnanti donna o se erano uomini, erano.. beh vecchi. Di certo non i
venticinquenni o trentenni di tutte queste storie.
Poi, sono entrata nell’aula di Inglese II all’università quest’anno e il mio professore avrà avuto 23 anni non di più. Bello, affascinante e con l’accento inglese. Noi ragazze facevamo a gara per accaparrarci la prima fila e sospirare mentre lui parlava.
Comunque tutto questo per dirvi che quando l’ho visto in libreria non ho dato peso alla vocina che mi diceva “sarà la solita scemata” e me lo sono comprata. E meno male, perché questa storia mi è piaciuta davvero moltissimo. Mi ha sorpresa, ecco. E a me piacciono le sorprese.
Ashlyn è a pezzi. La sua gemella è morta e ogni volta che si guarda allo specchio non può sfuggire al passato, alle risate di Gabby, agli stessi identici occhi. E la sua famiglia è più distrutta di lei. Sua madre per superare la perdita ha iniziato a bere e suo padre, che non riesce a non odiare per essere stato lontano ed essersi fatto una nuova vita con una nuova famiglia quando non riusciva nemmeno a fare una telefonata per Natale, ha il coraggio di fingersi distrutto al funerale di Gabby.
Lo stesso padre da cui dovrà andare a vivere perché sua madre non riesce a sopportare di guardarla. Perché sua madre ha sempre e solo avuto una preferita: Gabby. E vorrebbe che fosse successo a lei, non alla figlia prediletta tutto questo.
L’unica cosa che rende Ashlyn felice è uno scrigno di legno dove sono racchiuse lettere che sua sorella ha segretamente scritto per lei, insieme a un elenco delle cose da fare. Perché Gabby se n’è andata, ma Ashlyn è ancora viva e non deve sentirsi in colpa per questo.
Daniel è ancora incasinato con la vita. Non è venuto a patti con la morte di due persone care e non ha nessuno intenzione di affezionarsi a qualcuno. Innamorarsi? Ridicolo.
Eppure quando vede la bella ragazza con in mano l’Amleto non riesce a fare a meno di andare a parlare con lei. E non riesce a non baciarla.
Ma quando scopre che la bella Ashlyn è ancora all’ultimo anno del college, lo stesso dove insegna lui, ed è la figlia del vice rettore, qualunque sentimento inaspettato avesse provato fra le sue labbra è proibito.
La trama è emozionante e lo stile di scrittura mi ha catturata fin dalle prime pagine. Riesci a sentirli e a toccarli i sentimenti che provano i due giovani. La paura, la rabbia, il dolore ma soprattutto l’Amore. Intenso e inesorabile.








*****
L'AUTRICE
Brittany C. Cherry è rimasta incantata dalle parole fin dal momento in cui ha fatto il primo respiro. Si è laureata alla Carroll University in Teatro e in Scrittura creativa. Brittainy vive a Milwaukee nel Wisconsin (USA) con la famiglia. È un’autrice di culto del genere Young e New Adult. 

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:




TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
CLICCA SU G+ QUI SOTTO PER DIFFONDERE IL LINK A QUESTA RECENSIONE.

"CALENDAR GIRL" DI AUDREY CARLAN E' IL NUOVO 50 SFUMATURE?

GIUGNO E' UN MESE CALDO PER L'EDITORIA ITALIANA; NEL 2012 USCIVA QUEL 50 SFUMATURE DI GRIGIO DELL'ESORDIENTE E.L. JAMES CHE ALLA MONDADORI HA FATTO FARE IL COLPACCIO, RIUSCENDO TRAMITE UN GRANDE BATTAGE PUBBLICITARIO A VENDERE UN LIBRO CHE NIENT'ALTRO E' CHE UNA STORIA D'AMORE CONDITA CON UN PO' DI SADOMASO ANCHE A QUELLI CHE AL ROMANCE HANNO SEMPRE GUARDATO DALL'ALTO AL BASSO.  EBBENE SI' CHE NE FOSSERO CONSCI O MENO HANNO COMPRATO UN ROSA MI SPIACE PER LORO! 

VISTO CHE GIUGNO PORTA BENE, LA MONDADORI QUEST'ANNO CI RIPROVA, PROPONENDO DAL 14 GIUGNO I PRIMI QUATTRO ROMANZI DI UNA SERIE SCRITTA DALL'AMERICANA AUDREY CARLAN ( DI CUI POCO SI SA) CHE DICONO ABBIA VENDUTO 3 MILIONI DI COPIE NEGLI USA, DOPO ESSERE STATO PUBBLICATO DA UNA PICCOLA CASA EDITRICE. LE ANALOGIE CON LA JAMES SI SPRECANO E LA COSA UN PO' PUZZA DI PRODOTTO DI MARKETING, MA SIAMO ORMAI IN ESTATE, LE LETTURE LEGGERE FANNO AL CASO NOSTRO, PERCIO' CI SARA' SICURAMENTE QUALCUNA DI VOI CHE POTRA' TROVARE TRA LE PAGINE DI CALENDAR GIRL UN MODO PIACEVOLE PER RILASSARSI.

E come vi rilasserete? Con le avventure sentimental-erotiche di MIA, una ragazza americana di bell'aspetto e belle speranze (con quel tanto di pepe in più da non farla confondere con la succube Anastasia del romanzo della James) che per aiutare il padre gravemente malato si propone come accompagnatrice per uomini di successo, disposti a pagarla centomila dollari al mese. Il sesso non è contemplato nel contratto, ma qualcosa ci dice che, se l'uomo del mese è uno niente male, Mia deciderà di lasciarsi andare. Una girandola di ambienti da sogno e di uomini sexy e di successo disposti pure a pagarla per avere la sua compagnia... ci scapperà anche l'amore fra un incontro e l'altro? Chissà. Come dice lei: quello che conta è il viaggio.
La Mondadori ha deciso di pubblicare il libro  in cartaceo raccogliendolo in 4 libri che riassumono tre mesi delle esperienze di Mia ciascuno (questa edizione da tre libri è acquistabile anche in versione ebook). Mentre dal 7 giugno escono a uno a uno in ebook i primi tre libri singoli. Gli altri a luglio.

DAL 14 GIUGNO IN CARTACEO
GENNAIO - FEBBRAIO - MARZO
Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c'era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all'amore, quello con la a maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni.
Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me.
L'amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno...
Gennaio, Los Angeles, uno sceneggiatore con un corpo sexy quanto la sua mente. Febbraio, Seattle, un artista francese in cerca della sua musa. Marzo, Chicago, un ex pugile imprenditore dal cuore spaventato.
Tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco... ma l'amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha.
Ho intrapreso questo viaggio perché era l'unico modo per salvare la vita di mio padre. Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l'ostacolo. Ed è iniziata la favola. Il viaggio ha salvato la mia, di vita.
Edizione cartacea € 14,90 - ebook prima trilogia € 7,90 - ebook singolo € 1,99 ( 78 pagine)




E DAL 5 LUGLIO IL SECONDO VOLUME...

APRILE - MAGGIO - GIUGNO
Dopo tre mesi molto diversi da come se li era immaginati, Mia è pronta a ripartire. A proseguire il suo viaggio lungo un anno iniziato per salvare la vita di suo padre.
L'aspetta un aprile a Boston in compagnia di Mason "Mace" Murphy, campione di baseball. Tutto ciò che Mia detesta in un uomo impacchettato in un regalo da sogno: talentuoso, fisico atletico, lineamenti scolpiti ma... completamente pieno di sé.
Un maggio alle Hawaii a fare la modella di punta per una campagna di costumi da bagno. Un mese di gioie, risate e piacere in compagnia di Tai, il peccaminoso samoano con un intricato tatuaggio tribale disegnato lungo l'intero lato sinistro del suo corpo muscoloso.
E un giugno a Washington a fianco di un ricco filantropo. Trenta giorni nell'universo della politica. Un mondo di intrighi, potere, denaro e uomini senza scrupoli.
E poi c'è sempre Wes, l'uomo che forse potrebbe impegnarla per sempre. Quello che si è conquistato un pezzo del suo cuore. Anche se insieme hanno deciso di lasciare per quest'anno i sentimenti sullo sfondo mentre ciascuno vive la sua vita. Perché quello che conta è il viaggio...
Edizione cartacea € 14,90 - ebook prima trilogia € 7,90 - PER PRENOTARE QUESTO LIBRO CLICCA QUI.
******
L'AUTRICE
Audrey Carlan scrive storie d'amori sensuali che hanno raggiunto le classifiche dei libri più venduti negli Stato Uniti perchè pensati per offrire a chi legge esperienze romantiche che sono al tempo stesso, sexy, dolci e ad alto tasso erotico.Fra i suoi lavori spiccano la serie di successo Calendar Girl, per cui la rete americana ABC ha già acquistato i diritti, e la trilogia Trinity. Audrey vive in California con il marito e i due figli. Quande non scrive, le piace insegnare yoga, sorseggiare vino con le sue 'soul sisters' o leggere romanzi sentimentali molto hot.

VISITA IL SUO SITO: 


VI INTRIGANO LE TRAME DI QUESTI LIBRI? VI PIACEREBBE LEGGERLI? LI AVETE GIA' LETTI? COSA NE PENSATE? SOPRATTUTTO...COME CHIEDE LA PUBBLICITA' DELLA SERIE... "NEI PANNI DI MIA, VOI, LO FARESTE?"

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!