DIMMI CHE SEI MIO di Kristen Ashley (Newton Compton) -> Recensione

Autrice: Kristen Ashley
Titolo originale: Wild Man
Traduttrice: Martina Cocchini
Genere: Contemporaneo/ erotico
Ambientazione: Usa
Pubblic. originale: 2011,
Pubblic. italiana: Newton Compton , 9 luglio 2015, pp.444, euro 9,90
 Parte di una serie: 2° serie “Mystery man”(Dream Man)
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook? Si, euro 4,99 


TRAMA: Mentre sta allestendo la vetrina del suo amato e frequentatissimo panificio, Tess O’Hara vede comparire l’uomo dei suoi sogni: atletico, deciso, e con un paio di occhi che mandano riflessi di mercurio liquido. Lui la invita a bere una birra e lei accetta senza pensarci troppo. Tutto sembra molto naturale e spontaneo tra di loro, ma quattro mesi dopo, Tess scopre che Brock è un agente sotto copertura dell’Agenzia Federale Antidroga che sta indagando sul suo ex marito, coinvolto in traffici poco puliti. Così, nonostante i forti sentimenti e l’attrazione decide di mollarlo. Ma Brock non è affatto d’accordo. Dopo anni a contatto con la feccia della società, finalmente ha incontrato la persona che mancava nella sua vita e non è intenzionato a lasciarla andare, soprattutto dopo che ha saputo quale pesante segreto Tess porti con sé.


Per prima cosa vi devo avvertire che non sono attendibile quando si tratta di Kristen Ashley. Adoro questa donna, impazzisco per il suo stile, sono innamorata dei suoi romanzi e del fatto che ne produca 3/4 all’anno e
tutti di una lunghezza più che ragguardevole.
“Dimmi che sei mio” (titolo originale Wild Man) è il secondo della tetralogia Dream Man (non Mistery man come riportato sulla copertina del libro), una fra le serie più famose dell’autrice e il mio preferito del gruppo.
L’incontro fra i due protagonisti avviene in modo un po’ particolare. Tessa ha un ex marito; Damian Heller che, a sua insaputa, è diventato un boss della droga di Denver. Damian, dopo più di quattro anni, si rimette in contatto con lei e la polizia, che gli sta alle costole, ha dei sospetti sul ruolo di Tessa come eventuale complice. Viene incaricato dell’indagine sul campo l’agente dell’antidroga Brock Lucas, già esperto nei lavori sotto copertura, che decide di usare il proprio fascino personale per accertarsi dell’innocenza di Tessa. Dopo quattro mesi di frequenza, la polizia decide di agire e la donna si ritroverà con il cuore spezzato alla scoperta del ruolo svolto nell’indagine dall’uomo con cui sta avendo una relazione.
Ovviamente Tessa sentirà ancora parlare di lui, se no il nostro Happily Ever After (per sempre felici e contenti) se ne andrebbe a farsi friggere.
Brock è un tipo selvaggio/selvatico. Oltre a essere un metro e novanta, quasi, di muscolo è focoso, passionale, facile ad accendersi, sboccato, con una propensione per gli scatti d’ira e il lancio di bottiglie di birra. Va da sé che quando ama, lo fa nello stesso modo con la stessa violenza, con la stessa passione, con una fisicità che lo porta a cercare sempre il contatto fisico con la propria donna.
Stare con Jake (nome sotto copertura) mi ricordava quella volta che avevo cavalcato un toro meccanico. Non c’era modo di intuire dove avrebbe scalciato quell’affare. L’unica cosa era aggrapparsi il più forte possibile e godersi la cavalcata finché stavi su.
Tessa, invece sembra quasi troppo dolce, troppo arrendevole. Fa la pasticcera e ama usare la sua abilità per far felice le persone a cui tiene. Riesce quasi sempre ad avere la reazione giusta in ogni circostanza e, soprattutto, in modo coerente e sincero con se stessa.
“Tutta glassa.”Io sorrisi e gli risposi. “No, in effetti sono più una torta morbida e saporita. E in ogni caso la glassa è più un enorme ricciolo.”“Un enorme ricciolo?”“Sì, color lavanda o rosa. A volte celeste o verde menta. O di qualsiasi altro colore che ti possa venire in mente. Ma comunque sempre con praline e polvere di stelle commestibile.”
Potrebbero sembrare male assortiti e invece i loro caratteri s’incastrano perfettamente, esaltando e placando vicendevolmente i loro lati più nascosti: la temperanza di Brock e la selvaticità di Tessa.
…Ricordatelo, dolcezza, mi piace selvaggio e tu… eri… selvaggia…
Numerosi sono i personaggi secondari: la complicata e numerosa famiglia di lui, sempre intenta a discutere, preoccuparsi, amarsi e tornare a litigare; l’immancabile gruppetto di amiche, combattuto fra sostenere le scelte di Tessa e cercare di convincerla che Brock sia un errore; due ex, moglie e marito, che vogliono ancora avere voce in capitolo e i due figli di Brock.
Viene fuori una storia a tratti triste, molto spesso divertente ed esilarante, quasi sempre romantica e dolcissima.
La storia ovviamente non ve la racconto, quello dovete scoprirlo da sole, dico solo che vale la pena provarla perché:
1)      lui è un “alpha-alpha” con i fiocchi, selvaggio ma in grado di riconoscere e apprezzare ciò che di buono gli capita nella vita e quindi comportarsi di conseguenza;
2)      lei fa dei dolci meravigliosi, torte paradisiache e cupcake da sogno. Vi verrà la voglia di andare nella prima pasticceria che incontrate e svuotarne i banchi;
3)      la passione e il calore che sprigionano nei loro incontri non aiuta in questo clima torrido ma rende la lettura ancora più piacevole, senza mai scadere nella volgarità gratuita (se togliamo la frequenza dei “francesismi” Brock);
4)      il divertente gruppetto di amiche, soprattutto Elvira, già conosciuta nel primo romanzo, che come al solito si distinguerà per la sua lingua tagliente e ironica;
5)    lo stile scorrevole, narrato in una prima persona perfetta che non annoia e ti mantiene sempre al centro della storia, dentro la testa di Tessa.
Cosa posso dire d’altro? Solo di leggerlo e lasciare qualche bel commento qui e altrove in modo che la casa editrice non si sogni di interrompere la serie. In fondo ce ne sono solo altri due e l’ultimo è su Tack, il mitico motociclista di “Non dirmi di no”.
Piccola nota sulla traduzione. Nonostante abbia trovato nel complesso la traduzione buona e accurata, ho trovato qualche errore che mi ha fatto pensare: possibile che non ci sia un correttore di bozze che riveda il testo e ne sistemi gli errori più evidenti?
Uno fra tutti, un bike  tradotto bici (esattamente dopo “gli stivali da motociclista”. Forse la traduttrice pensava fosse l’abbigliamento giusto per pedalare). Inoltre mi ha infastidito la traduzione di Slim (soprannome affibbiato dalla famiglia a Brock, ovviamente in senso ironico) in Secco. Nessun italiano userebbe un soprannome del genere. Forse Stecco o Stecchino, ma non di certo Secco. Sarebbe stato meglio lasciare il termine originale, se mai con una nota a piè di pagina la prima volta che compariva per spiegarne il significato.





PER LEGGERE I PRIMI CAPITOLI DI QUESTO ROMANZO? CLICCA QUI






LA SERIE MYSTERY  (DREAM MAN)
1. Mystery Man (2012) - ED. ITALIANA : NON DIRMI DI NO, Newton Compton, gennaio 2015
2. Wild Man (2012) - ED. ITALIANA : DIMMI CHE SEI MIO, Newton Compton,      luglio 2015
3. Law Man (2012)
4. Motorcycle Man (2012)

****
L'AUTRICE
Kristen Ashley è cresciuta a Brownsburg, Indiana, e ha vissuto a Denver, Colorado, e nel sud-ovest dell’Inghilterra. Per questo ha la fortuna di avere amici e parenti sparsi in tutto il mondo. La sua famiglia è a dir poco stramba, ma questo può essere un bene quando si desidera scrivere. La Newton Compton ha pubblicato Non dirmi di no e Dimmi che sei mio. 

VISITA IL SUO SITO:  www.kristenashley.net



TI INTRIGA LA TRAMA DI DIMMI CHE SEI MIO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.


SOTTO LA STESSA LUNA di Ornella Albanese ( O.Albanese) -> Recensione

Autrice: Ornella Albanese
Genere: romance contemporaneo
Ambientazione :Italia
Pubbl. Originale: 
Youcanprint Self-Publishing (26 giugno 2015) pagg. 203
Parte di una serie: no
Livello Sensualità : 
BASSO
Disponibile in ebook? Solo in ebook, € 2.99

TRAMA: Cosa succede se un romanzo rosa diventa il protagonista di un romanzo rosa?Detta le regole, crea imprevisti e seduce completamente Lucrezia, che lo ha acquistato per noia e storcendo un po’ il naso. Così lei si trova a imitare la protagonista del libro che, guarda caso, ha il suo stesso nome. L’Altra Lucrezia diventa il suo spirito guida e le soffia all’orecchio di lasciare il fidanzato perfetto e di dire il primo no al suo capo, dopo anni passati a strisciare. Ma l’Altra Lucrezia, smagliante tra le pagine del romanzo, brancola penosamente se si misura con il mondo reale e nessuno dei suoi consigli sembra andare a buon fine. Forse pitturare di azzurro mare le pareti di casa, potrà servire ad arginare il vortice degli eventi negativi? 
O sarà la luna a operare il sortilegio, regalando un lieto fine persino più sfolgorante di quello di un romanzo rosa?



Assolutamente inaspettato questo libro che Ornella Albanese ci ha proposto, per genere, stile e trama. Abituata com'ero ai suoi splendidi ed articolati storici, questo romance contemporaneo presenta delle novità inedite per quanto riguarda l'autrice. Innanzitutto la trama: siamo in pieno chick-lit con le due protagoniste Alice e Lucrezia mattatrici assolute! Lucrezia fidanzata per anni con un uomo che in fondo non la stima e assolutamente deciso a manipolarne il carattere e la vita, non le ha mai regalato quelle emozioni che ci si aspetterebbe scaturissero  da un rapporto sentimentale . Il  lavoro, in una casa editrice che pubblica scrittori all'avanguardia, la lascia decisamente insoddisfatta, in generale la sua vita si è appiattita in una routine deludente. L'altra protagonista Alice, studentessa e baby-sitter per mantenersi agli studi, è circondata da buone amiche e soprattutto da un amico del cuore, che partecipano alla sua vita con dedizione ed affetto, ma
anche lei è sempre alla ricerca di qualcosa: in questo caso di un amore vero, duraturo.
Il romanzo si evolve con le loro due storie  in parallelo e non capiamo per un po' come queste possano intrecciarsi e quale sarà lo  sviluppo  della narrazione. Questo è, secondo me, uno dei tratti più riusciti del libro: si innesca nel lettore una sorta di suspense, di aspettativa che per come viene elaborata  dall'autrice ci spiazza, quando, non proprio alla fine il nesso viene svelato. Sinceramente mi ero aspettata tutt'altro e mi piace quando vengo sorpresa.  
Singolare l'espediente che vede Lucrezia trasformare la sua vita dopo aver comprato e letto un romance, genere cui fino ad allora non si era mai avvicinata, per paura che la si potesse etichettare( impressione che noi lettrici accanite di romance conosciamo bene) e capiamo come  il romance acquistato ( la cui  protagonista si chiama proprio Lucrezia) è la scintilla che fa deflagrare in lei  la consapevolezza di sé, delle sue scelte,delle mancanze di cui soffre.
Sotto la stessa luna è un romanzo veramente al femminile, dove le due protagoniste soffrono ed evolvono , è un romanzo di crescita e riscatto, dove l'amore arriva per ognuna da strade che non avevano previsto. Sopratutto è un romanzo di conoscenza dell'intimo di Lucrezia e Alice, che dopo il loro incontro non saranno più le stesse, impareranno che il passato può essere spiegato   in maniera diversa e che il futuro offre ogni opportunità quando ci sono punti di riferimento importanti a cui appoggiarsi.
Uno stile scorrevole e un P.O.V eccentrico caratterizzano un romanzo all'apparenza semplice ma dotato di personalità ed originalità perché ironico, a tratti surreale, talvolta umoristico senza forzature. Ornella Albanese ha confezionato un libro che è diverso dagli standard correnti per quanto riguarda il chick-lit ed è un contemporaneo meno connotato del solito, è un ibrido veramente riuscito che segnala (se ce ne fosse bisogno) che la sua penna è versatile e la sua vena creativa ancora in grande spolvero. Un libro che è un refrigerio per lunghi e assolati pomeriggi estivi.









USCITE RECENTI DI ORNELLA ALBANESE
L'ombra del passato(2008) - ed. Mondadori, i Romanzi Oro
L'avventuriero che amava le stelle (2009)- ed. Mondadori, I Romanzi
Il profumo dei sogni (2010)- ed. Mondadori, I Romanzi
L'anello di Ferro ( 2011)- ed. Leggereditore
Aurora d'amore (2011)- ed. Mondadori, I Romanzi  Classic
'Il principe delle tenebre' in Il Falco e la Rosa (2012)- ed. Mondadori, I romanzi Classic
L'oscuro mosaico (2012)- ed. Leggereditore
Il cacciatore di dote (2013) - ed. Mondadori, i Romanzi Classic - Leggi QUI la ns recensione
Il cacciatore di nuvole (2014) - ed. Mondadori, i Romanzi Classic - Leggi QUI la ns recensione
Sotto la stessa luna (2015) - contemporaneo , autopubblicato dall'autrice


L'AUTRICE

Ornella Albanese è nata a Giulianova, in Abruzzo, e vive  nel centro storico di Bologna con il marito e i due figli. Ornella ha iniziato a pubblicare a sedici anni, collaborando alla narrativa di alcune riviste (Gioia, Bella, Milleidee) con una vasta produzione di racconti gialli e rosa. Anche attualmente scrive per Intimità romanzi brevi e a puntate. Dal 1997 ha pubblicato otto romanzi per la casa editrice Le Onde con lo pseudonimo di Alba O’Neal. Infine ha scoperto il Romance storico e così è cominciata la sua collaborazione con Mondadori e la conseguente pubblicazione di otto titoli nella collana I Romanzi.
"Nelle mie storie", osserva l'autrice, " tutto si gioca sull’incertezza, perché sono convinta che l’attrattiva di una narrazione stia proprio nel fatto che i protagonisti si misurano, si inseguono e si combattono in sfide che non hanno certezze. Se l’amore, infatti, diventa sicuro e appagato, smette dal punto di vista letterario di essere interessante. Ed è in quel preciso momento che si conclude il romanzo."

VISITATE IL SUO SITO:http://www.ornellaalbanese.it
E LA SUA PAGINA FACEBOOK


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA PENSATE DI ORNELLA ALBANESE IN VERSIONE 'CONTEMPORANEA' ?




Effetto Domino di Edy Tassi - Recensione di Adele Vieri Castellano


Autrice: Edy Tassi
Genere: Erotico Contemporaneo
Ambientazione: Italia, Lago di Como
Editore:Harlequin/Mondadori coll. Harmony Passion, luglio 2015, pp. 312, €10,97
Livello sensualità: Molto Alto
Disponibile in Ebook: Sì, euro 6,99

Trama: nascosta dietro l'obiettivo della macchina fotografica, Gloria è sicura di essere intoccabile. E invisibile. Di poter scegliere lei ogni mossa, anche con gli uomini. Seducendoli, amandoli senza inibizioni, e poi lasciandoli prima di poter provare emozioni troppo intense. Prima di poter soffrire. Ma nessuno può sfuggire alla propria storia. E quando il passato la chiama con forza dall'Africa alle sponde scintillanti del Lago di Como, Gloria comincia a seguire le tracce di una verità scomoda, di una storia familiare misteriosa e affascinante. Al centro di tutto c'è l'enigmatica e imponente Villa Visdomini. e un uomo, Marco, che è tentazione pura, pericoloso come il fuoco che divampa tra loro. Questa volta Gloria non può più nascondersi.


Sono sulla strada che porta da Como a Cernobbio. Si susseguono, senza sosta alcuna, curve e scorci improvvisi di un paesaggio suggestivo, che entra sotto la pelle. Come se lo avessi già visto in un momento preciso della mia vita o, forse, in una vita passata. Poi alzo gli occhi e, tra i folti cespugli di oleandri dai fiori rosa e fucsia, tra le foglie lucide delle magnolie, la vedo.


Villa Visdomini è lassù, così reale nel mio immaginario di lettrice che posso toccarla con mano. Posso aggirarmi nelle sue stanze, passeggiare nel suo giardino; posso respirare i profumi intensi dei fiori, dell’erba perfettamente rasata, posso riposare all’ombra degli alberi secolari. Ma non è il riposo ciò che cerco e non sono sorpresa quando, tra i cespugli, appaiono Gloria e Marco, i protagonisti del libro. Non li sto spiando, sia chiaro. Voglio solo godermi ancora la loro bella e sofferta storia d’amore.

Effetto Domino, il nuovo libro di Edy Tassi, ha questo magico potere: offre al lettore un viaggio tra visioni sensuali, segreti da svelare, personaggi descritti tanto bene da sperare di incontrarli per strada. Ballando col Fuoco, il suo primo romanzo è stato un assaggio, uno stuzzichino che ci ha fatto venire l’acquolina in bocca, un libro con il ritmo e l’andamento di una danza classica. Lento dapprima, poi acceso dalla passione. Effetto Domino è un tango sensuale, cadenzato, che colpisce al cuore già dalle prime pagine. Stuzzica, coinvolge, rosso e vivido come la danza argentina.

I protagonisti sono un uomo, una donna, l’eros e i sentimenti. Tutti coinvolti in modo diverso in una vicenda umana che affascina, coinvolge e spiazza il lettore. L’autrice mette a nudo vicende del passato, segreti e debolezze umane con una delicatezza e una chiarezza che stupiscono, che coinvolgono. Ma la penna di Edy Tassi ha scritto tante righe, ha fatto tanta strada e sa esattamente dove ci sta portando.

La vita è solitudine, è isolamento. Ne sa qualcosa Gloria Montanari, fotografa. Attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica assiste alle vicende della vita, tenendosi in disparte. Non si mette in gioco, lei che del gioco d’azzardo è una vittima indiretta, lei che si è lasciata trascinare come una banderuola dal padre, su e giù per un continente che non è la sua patria e mai lo sarà. Perché un pezzo del suo cuore è in Italia, sul lago di Como. Solo che lei non lo sa ancora e, quando decide di andare a cercare le proprie origini, scoprirà un mondo fatto di emozioni, sentimenti e legami che non sospettava, né immaginava. Gloria tenta di nascondersi nel buio di una stanza, tra le lenzuola stropicciate dal sesso. Illusa. Qualcuno la scoverà, perché la vita ci trascina, implacabile, verso il nostro destino.

AND THE RITA AWARDS 2015 GO TO...


SABATO 25 LUGLIO 2015, DURANTE LA CERIMONIA DI GALA A CONCLUSIONE DEI LAVORI DEL MEETING ANNUALE DEI ROMANCE WRITERS OF AMERICA (QUEST'ANNO A NEW YORK)  SONO STATI ASSEGNATI I RITA AWARDS 2015, PER I MIGLIORI ROMANCE NELLE VARIE CATEGORIE USCITI NEL 2014.
DALLA ROSA DEI LIBRI FINALISTI ( DI CUI VI ABBIAMO DETTO QUI), NELLE CATEGORIE PRINCIPALI HANNO VINTO L'AMBITO PREMIO RITA I SEGUENTI ROMANZI:


MIGLIORE OPERA PRIMA

Run to YouClara KensieRun to You by Clara Kensie 
Harlequin, TEEN
Natashya Wilson, editor

Trama: Part One in the riveting romantic thriller about a family on the run from a deadly past and a first love that will transcend secrets, lies and danger…

Sarah Spencer has a secret: her real name is Tessa Carson, and to stay alive, she can tell no one the truth about her psychically gifted family and the danger they are running from. As the new girl in the latest of countless schools, she also runs from her attraction to Tristan Walker—after all, she can’t even tell him her real name. But Tristan won’t be put off by a few secrets. Not even dangerous ones that might rip Tessa from his arms before they even kiss…
RUN TO YOU is Tessa and Tristan's saga—two books about psychic gifts, secret lives and dangerous loves. Each book is told in three parts: a total of six shattering reads that will stay with you long after the last page. Book One is First Sight, Second Glance, and Third Charm. Book Two is Fourth Shadow, Fifth Touch, and Sixth Sense.

MIGLIORE CONTEMPORANEO LUNGO

Baby It's YouJane GravesBaby, It's You by Jane Graves
Grand Central Publishing, Forever 
Michele Bidelspach, editor

Trama: With only the wedding dress on her back and her honeymoon luggage in the car, Kari Worthington is running away. Determined to put her controlling father, her rigidly structured life, and the uptight groom she left at the altar in her rearview mirror, she escapes to the Texas Hill country . . . and lands on a tall, dark, and gorgeous winery owner's doorstep. All she needs is a job and a place to live until she can get back on her feet. So why is she fantasizing about losing herself in his powerful arms?
For Marc Cordero, freedom is so close he can taste it. He's devoted his life to managing the family business and being a single dad. Now with his daughter away at college and his brother taking over the winery, Marc is ready to hop on his Harley for parts unknown-until a runaway bride bursts onto the scene. Free-spirited and tantalizingly sexy, Kari excites him like no other woman has before. But when irresistible passion turns into something more, will Marc give up his future to take a chance on love?

MIGLIOR CONTEMPORANEO MEDIA LUNGHEZZA

One in a MillionJill ShalvisOne in a Million by Jill Shalvis
Grand Central Publishing
Alex Logan, editor

Trama: As the brains behind wedding site TyingTheKnot.com, Callie sees it all: from the ring to the dress, the smiles . . . to the tears. It's that last part that keeps her single and not looking. Getting left at the altar will do that to a girl. But when Callie returns to her old hometown, she finds that her sweet high school crush is sexier than ever. And he makes it hard to remember why she's sworn off love...
Tanner is a deep-sea diver with a wild, adrenaline-junkie past—and now his teenage son is back in his life. How can Tanner be a role model when he's still paying for his own mistakes? It's hard enough that gorgeous Callie has appeared in town like a beautiful dream, challenging his best-laid plans to keep his heart on lockdown. Though there's something about being around her again that makes him feel like he can be the man she—and his son—deserve. Little Lucky Harbor holds their past; can it hold a beautiful new future?

MIGLIOR CONTEMPORANEO BREVE

A Texas Rescue ChristmasCaro CarsonA Texas Rescue Christmas by Caro Carson
Harlequin, Special Edition
Gail Chasan, editor

Trama: Trey Waterston has been on the outside looking in for so long, he nearly forgot where home is. But when he has to go back to the ranch that is his Texas birthright, he expects it to be as difficult to navigate as everything else in his life. He does not expect to find a halfhearted search afoot for a missing heiress. Beautiful and innocent Rebecca Cargill has disappeared, and nightfall--and a snowstorm--is coming. If they don't find her, she could die.
Not on my watch.
Instinctively, and directed only by a photograph, Trey knows he is the only one who can help her. Maybe he can finally claim his legacy. But why is he suddenly so sure Rebecca is a part of it?

VOLARE FINO ALLE STELLE... torna Susan Elizabeth Phillips !

SUSAN ELIZABETH PHILLIPS TORNA CON UNA NUOVA COMMEDIA SENTIMENTALE CON DUE PERSONAGGI CHE SI FANNO RICORDARE GRAZIE A LEGGEREDITORE. LE LETTRICI DI ROMANCE RINGRAZIANO. NON PERDETELO!

  • Autrice: Susan Elizabeth Phillips
  • Genere: Contemporaneo
  • Titolo originale: Kiss an Angel (1996)
  • Editore: Leggereditore (23 luglio 2015), versione ebook, euro 4,99
  • Versione cartaceo: prossimamente.

  • TRAMA: “Come sono finita in questo guaio?” questa la domanda che gira in testa a Daisy Devreaux, dolce e volubile ragazza che si trova a un bivio: finire in prigione o sposare il misterioso uomo che suo padre ha scelto per lei... E
    dire che, al giorno d’oggi, i matrimoni combinati non esistono più! Daisy non sa spiegarsi come tutto questo sia potuto capitare proprio a lei, e se aggiungiamo il fatto che Alex Markov non ha alcuna intenzione di perdere tempo impersonando il ruolo dello sposo perfetto, il guaio si fa ancora più grande. Ma non è finita, manca ancora un piccolo particolare: Alex fa parte di un circo itinerante, e trascina Daisy a lavorare con lui.
    Presto, però, Daisy si accorge che la sua vita si sta trasformando in una vera e propria avventura, e la conduce a provare emozioni da troppo tempo sopite... E poi deve riconoscere che Alex è dotato di un fascino senza pari...
    In poco tempo i due impareranno a conoscersi e ad amarsi e la passione li spingerà a volare, fino alle stelle e senza una rete di protezione, rischiando il tutto per tutto per un amore inaspettato.





GUARDA IL BOOKTRAILER

  • L'AUTRICE
  • Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre del romanzo femminile internazionale. I suoi 20 romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche USA, conquistando anche quelle di Paesi come la Germania e il Regno Unito. Il segreto del suo successo è sia la capacità di cogliere con estrema delicatezza e con un tocco di ironia le sfumature dell'animo femminile, sia quella di dare vita a scene di grande sensualità e intensità. Leggereditore pubblica per la prima volta in Italia un'autrice che ha conquistato lettrici in tutto il mondo,  con l'intento di diffondere anche qui la magia delle sue storie frizzanti e romantiche. ( *fonte:sito editore)

    VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? QUALI LIBRI DELLA PHILLIPS VI SONO PIACIUTI DI PIU'? 



SPIRAL di Monica Lombardi - 3° GD TEAM - (EmmaBooks) -> Recensione



Autrice: Monica Lombardi 
Genere: Romantic Suspense
Ambientazione :
Pubbl. Originale: EmmaBooks,  22 giugno 2015, pp.299
Parte di una serie: 3° serie GD Team
Livello Sensualità : MEDIO

Disponibile in ebook? Solo in ebook, € 4,99


TRAMA: Ariel Levy, detto Digger, ha sempre difeso la sua privacy anche dagli altri membri del Team: non è una scelta, è qualcosa che deve fare. La sua famiglia è stata smembrata, due volte, e ora Digger teme che anche quella sorella che, da bambina, teneva il suo cuore tra le mani, possa essere in pericolo. David G. Langdon rientra alla base dopo gli eventi che hanno sconvolto la vita della sua Alex. Il Team è ancora alla ricerca dell’Olandese, sospettato di essere il responsabile dell’attentato in cui anche GD ha rischiato la vita. L’uomo finora senza volto si è macchiato di un nuovo delitto, ma continua a scivolare tra le maglie della rete che il Team cerca invano di stringere attorno a lui, rimanendo nell’ombra. I misteri attorno al Team si infittiscono. Per avere risposte, GD dovrà ancora una volta cercare nel passato, nel suo passato, e trovare nel presente alleati preziosi: una donna sopravvissuta a stento ai suoi due uomini, un soldato in cerca di un modo per curare una ferita forse insanabile. Il mondo del Team è pericoloso, ma può risolvere, può sanare.


Monica Lombardi, per la gioia di tutte le sue fan, è una scrittrice estremamente prolifica.
È sufficiente una rapida ricerca su internet, infatti, per accorgersi che questa straordinaria donna dal talento incontenibile ha al suo attivo ben otto romanzi e un numero imprecisato di racconti. Come lettrice, non posso che ritenermi fortunata. Chi non conosce l’interminabile e insopportabile attesa che separa l’ultimo libro pubblicato appartenente alla propria serie preferita dall’uscita del volume successivo?
Come scrittrice, invece, sono beatamente stupefatta da tanta bravura.
Se credete che scrivere un romance degno di questo nome, Historical o Suspense poco importa, sia un’impresa semplice, vi sbagliate di grosso. È maledettamente difficile, estenuante e, di tanto in tanto, persino demoralizzante. Ogni singola frase richiede un lavoro spaventoso e, una volta messa nero su bianco, una capacità di autocritica ancora più inflessibile.
Potete capire quindi perché, avuto finalmente fra le mani Spiral, terzo appuntamento con l’irresistibile GD Team, mi sia lasciata un po’ prendere dall’euforia. Dopo il delicato intermezzo rappresentato dalla breve novella Alex e la lettura della simpatica e utilissima Guida dell’intera serie (ricca di curiosità e contenuti speciali da non lasciarsi scappare), non mi aspettavo un nuovo romanzo. Non in tempi così stretti almeno. Temevo di poter rimanere delusa o di veder ridimensionate le aspettative che mi ero fatta sul futuro della serie.  
Mi è bastato leggere un paio di capitoli di Spiral, tuttavia, per rendermi conto che la rapidità della pubblicazione non aveva avuto alcun effetto sulla qualità del romanzo e, per esteso, dell’intera serie Tutt’altro.
Monica Lombardi riprende le fila dell’intera vicenda con incredibile maestria e tanta disinvoltura, guidandoci ancora una volta all’interno dell’indimenticabile universo di Nicky, Jaime, David, Digger, Buck, Alex e di tutto il resto del Team come se non fossimo mai andati via. Non ci sono forzature né vicoli ciechi nella trama di Spiral. La storia scorre fluida e impetuosa, carica di meravigliati sussulti e intense emozioni.
Fin dal primo romanzo della serie, Vertigo, e ancor di più in Nicky, non ho potuto non mettere in luce la coerenza della narrazione e l’abilità nel costruire quell’impalpabile ma ben presente tensione romantica che non può mancare in un buon romantic suspense. In Spiral, però, l’orizzonte in si espande per andare a toccare sentimenti che vanno al di là del classico amore fra un uomo e una donna. Non abbiate paura: passione e romanticismo non mancano in Spiral, ma se siete arrivati a questo punto della serie, avrete capito che Monica Lombardi li declina in modo originale, diverso dal solito e proprio per questo, per certi versi, più attinente alla realtà.
Protagonista indiscussa del romanzo è, in effetti, la famiglia Levy, passato e presente. In qualche modo, però, ne è protagonista anche la famiglia costituita dai membri dell’intero Team, legati fra loro da vincoli che, pur non essendo di sangue, sono comunque altrettanto forti.

DIANA PALMER, LA REGINA DEL WESTERN ROMANCE

Era il giugno del 1993 e mi trovavo al mare. Passai davanti a un’edicola e vidi una copertina che mi attrasse particolarmente. Già da anni leggevo romanzi rosa ma della serie Rose Blu oppure Bluemoon e la mia esperienza con gli Harmony era legata ai libri omaggio che venivano dati con saponi e riviste (conservo ancora Nell’antro della Belva di Anne Mather, in regalo con le saponette Lux e guai a chi me lo tocca) ma a dire il vero non ne avevo mai comprato uno. Decisi su due piedi di prenderlo, mi piaceva il titolo, mi piaceva la cover, mi piaceva la trama. Era Una Splendida Farfalla di Diana Palmer, e fu amore a prima lettura! Mi invaghii letteralmente di Evan Tremayne, il protagonista, così forte, macho, bello, maschio alpha, tutto insomma. Era il mio prototipo di uomo ideale. Da quel libro cominciò la mia ricerca di tutto quello che di questa autrice era stato pubblicato, sia in Harmony che in Bluemoon e davvero i titoli erano
tantissimi ma non mi ero mai resa conto di aver letto libri suoi, anche se li conservavo. Mi era particolarmente caro Stasera tacchi a spillo e appena capii che l’autrice era la stessa, cominciai a notare delle particolarità, dei piccoli tratti distintivi con cui la Palmer descrive i suoi personaggi. Cercare però di trovare quello che non ero riuscita a comprare era un’impresa titanica, almeno fino all’arrivo di internet e dei vari mercatini online. A tutt’oggi, però, posso dirvi che possiedo l’intera collezione Palmer pubblicata, anche i doppioni a cui hanno cambiato il titolo o che sono stati editi da Case diverse. Li ho tutti tranne uno, praticamente introvabile: Febbre d’Amore, Bluemoon Special del 1991.

Ma cerchiamo di conoscere Diana Palmer.
Diana Palmer
Susan Spaeth Kyle, nata ad Amarillo, Texas, l’undici dicembre 1946, è stata per sedici anni giornalista col suo vero nome, poi, nel 1976 decide di dedicarsi a tempo pieno alla stesura di romanzi  rosa con il nome di Diana Palmer. Con l’andare degli anni ha usato vari pseudonimi quali Diana Blaine, Katy Currie e Susan Kyle. Ma cosa fa di questa donna la regina indiscussa del romance d’evasione anni 80/90? Credo il suo prototipo di maschio, infatti sono i classici uomini che si sono fatti da soli, ricchi o meno non ha importanza, ma conservano quell’orgoglio maschio che li rende forti, protettivi e soprattutto sanno piegarsi di fronte all’amore, senza però diventare zerbini. C’è una cosa da dire: sono tutti uguali. Che si chiamino Evan, Judd, Russell, Jace, Nicholas, Jacob, Cameron, Cannon, Cabe, Pierce, non ha importanza. Tutti, dico tutti, hanno un carattere scontroso, sono supernavigati, sanno trattare le donne in maniera impeccabile quando è il momento - badate bene, ho detto quando è il momento, non sempre - sono psicologi fatti e finiti perché  comprendono quello che l’eroina pensa ma non dice e sanno come comportarsi di conseguenza, sanno aspettare, sanno controllare gli istinti, sanno fino a che punto tirare la corda, sanno quando capitolare, sanno quando è il momento di redimersi. Sì, perché oltre a tutte queste belle caratteristiche, sono anche affetti da stronzaggine acuta, malattia dilagante tra gli uomini Palmer. La scusa ufficiale per tutti è: tu meriti di più. 

Veniamo al lato fisico. Ce ne fosse uno basso e pelato... alti, mori, villosi fino all’inverosimile (probabilmente la nostra Diana ama gli uomini pelosi, sia benedetta per questo!) ben piantati, superdotati, fumatori incalliti finché la sigaretta non è passata di moda, sono sempre e dico sempre “grandi” nel senso di età, e il divario generazionale tra lui e lei si fa sentire e gioca sempre a favore di lui in quanto più maturo e logicamente più esperto della vita. Ma non sono belli. Non tutti almeno. Spesso la Palmer dà loro piccoli difetti fisici poco rilevanti tipo le orecchie a sventola, i piedi grandi, un viso non convenzionale, che non si può classificare bello, ma interessante. Non sono perfetti insomma, ma hanno fascino da vendere. Alcuni sono segnati nel corpo da tremende cicatrici come ne La Legge del Silenzio e Scintille di Passione, altri hanno un passato torbido e devastato da lutti e dolori atroci come in Rosso Passione,  Accadde a Parigi e Passione Pericolosa, e questo li rende
refrattari a nuovi legami e cattivi a volte nei confronti della lei di turno, fino a diventare spregevoli nelle loro azioni, che sono però giustificate – in parte - da quel senso di vuoto che li domina e dalla paura di perdere nuovamente o di essere rifiutati.

Le eroine. Non mi ci ritrovo, sono costantemente in lotta tra il parteggiare per loro o mandarle al caldo. Sì perché, va bene essere ingenue ma farsi trattare male in nome dell’amore, mai. Solo che la Palmer è maestra nel dosare anche questo, non arriva mai infatti a limiti estremi, le fa bistrattare ma si ferma prima che la cosa risulti odiosa, anche perché le riveste di un’ingenuità tale e talmente tante disgrazie, che è difficile pensare che possa andare tutto liscio. Sono donne dall’infanzia difficile, segnate da traumi, sia fisici che psicologici, che nella maggior parte dei casi impediscono loro di vivere il sesso con naturalezza. Hanno paura degli uomini e del loro lato selvaggio, temono la sopraffazione fisica perché nel loro passato qualcuna, madre o sorella, è stata maltrattata, violata, picchiata da qualche imbecille pseudo macho, alcolizzato e manesco, quando non sono loro stesse ad aver subìto ciò. Tutto questo le rende chiuse come ricci, prive di qualsiasi tipo di esperienza, neppure il bacio a volte è contemplato, si negano qualsiasi tipo di vicinanza o coinvolgimento fisico. Amano per anni a distanza e in silenzio l’uomo che ritengono l’unico per loro, finché costui non si accorge della loro esistenza e, prima le strapazza un po’, e poi alla fine cede all’amore, immancabilmente. E sono rigorosamente vergini, e se non lo sono, le loro
esperienze precedenti sono la gioia di ogni psicologo, perché talmente umilianti e dannose per la loro personalità che ci si domanda come abbiano fatto a crescere senza turbe eccessive.
E allora perché, di fronte a tutte queste premesse poco edificanti, i romanzi di Diana Palmer sono considerati quasi oggetti di culto? Semplice, perché noi, donne forti ed emancipate, che abbiamo bruciato reggiseni in piazza e rivendichiamo –giustamente - l’uguaglianza dei diritti, noi, donne del terzo millennio, che ci piaccia o no, amiamo che l’uomo si prenda cura di noi, che dimostri di avere le palle, di essere quello che prende in mano la situazione, che ci coccoli e ci consideri al centro del suo universo, l’unica e insostituibile donna per lui. Questo poi alla fine sono le eroine di Diana, sono donne uniche, che hanno saputo giocare bene le loro carte, senza bisogno di mezzucci e falsità per arrivare a coronare il loro sogno d’amore. Sono loro stesse, pro e contro, pregi e difetti, senza nascondere nulla.

Alle nuove generazioni di lettrici probabilmente Diana Palmer non susciterebbe le stesse emozioni contrastanti che ha suscitato invece nella mia di generazione e per contrastanti intendo il desiderio di prendere a padellate in faccia uno qualsiasi dei suoi eroi, per poi volerlo accanto, un attimo dopo, come padre dei propri figli e tutto questo in ogni benedetto romanzo. Ci può essere qualche variante, ok, al posto delle padellate, una mazza chiodata, ma il concetto è quello.
Attualmente Diana Palmer ha al suo attivo più di centocinquanta romanzi divisi in saghe e serie più o meno lunghe, che spesso si intersecano tra di loro ma il bello è che ogni libro, a parte un paio di eccezioni, ma un paio e non di più, è una stand alone e non c’è bisogno di sapere per forza cosa è successo prima poiché i personaggi secondari che ravvivano ogni storia, non invadono e non aggiungono e non tolgono nulla ai due principali. Si intuisce che hanno avuto o che avranno un percorso tutto loro, ma la loro presenza non pregiudica la lettura, anzi, casomai mette curiosità e voglia di sapere cosa accadrà.

La sua saga più famosa è la Long Tall Texan e conta trentuno capitoli. Ambientata principalmente nella piccola cittadina di Jacobsville, in Texas, nei pressi di Austin, è letteralmente il cuore di tutte le sue storie e da lì partono o approdano i suoi personaggi. Jacobsville è il crocevia da cui è obbligatorio passare, un po’ come al Monopoli, dove non puoi evitare di passare prima o poi per Parco Della Vittoria. La Long Tall Texan si incrocia a un certo punto con la Soldier Of Fortune (e qui apro una parentesi obbligatoria per Un Posto Nel Tuo Cuore, che ancora oggi mi manda in brodo di giuggiole!) saga su un gruppo di mercenari spietati e tutti d’un pezzo che, passando per Jacobsville o Austin, trovano la loro metà e si innamorano. Filo conduttore per moltissime storie è la lotta al crimine organizzato e allo spaccio di stupefacenti. Jacobsville, oltre a essere un vivaio di maschi belli e aitanti è, a quanto pare, anche un punto fermo per lo smistamento della droga proveniente dal Messico e dalla Colombia. Purtroppo però non tutti i titoli sono stati tradotti ed è un peccato perché vorrei davvero leggere tutto di quest’autrice. Alcuni romanzi, purtroppo, sono stati terribilmente tagliati per farli rientrare nel formato della collana in cui sono stati pubblicati: sarebbero quasi tutti come lunghezza degli Harmony Romance ma parecchi sono Destiny o Collezione, decisamente più piccoli.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!