THE PARADISE (BBC,2012) - Un costume drama vittoriano irresistibile!

FINALMENTE IN ITALIA, SU LA EFFE. 
ALLA DOMENICA, ORE 21


Chi ama gli splendidi costume dramas britannici, forse lo conosce già, io che pure li amo, l'ho scoperto però solo da poco  e me ne sono innamorata. Qualcuno l'ha definito la risposta della BBC al grande successo di Downton Abbey della concorrente ITV, soprattutto per la sua coralità, il focus che coinvolge nella vicenda narrata varie classi sociali. Ho visto le otto puntate di THE PARADISE, andato in onda su BBC One fra settembre e novembre 2012, in due giorni e non posso non consigliare, chi ancora non lo conoscesse, di cercare le puntate con sottotitoli in italiano su Youtube o di acquistare il DVD( solo con sottotitoli in inglese), perchè è una serie coinvolgente, diversa dal solito, in cui c'è la storia d'amore ma è solo una parte di ciò che vi interesserà.

Mr Moray e Katherine Glendening
Come è d'uso alla BBC la ricostruzione d'ambiente è perfetta e gli attori tutti in parte, dal primo all'ultimo. Innovativo è il setting, non una casa patrizia come in Downton Abbey, ma il primo department store in una città del nordest dell'Inghilterra, in pieno boom industriale negli anni '70 dell'Ottocento. L'emporio che dà il nome alla serie,  The Paradise, appunto, è nato dall'inventiva e dalle capacità imprenditoriali del suo proprietario, John Moray , interpretato dall'affascinante Emun Elliot, e al suo interno  si dipanano le vicende di Mr Moray e del suo braccio destro Dudley (Matthew McNulty), ma anche di tutto il personale che lavora nei vari 'departments' del  grande magazzino. Fra loro spiccano le commesse del reparto di moda femminile, diretto dalla solerte Miss Audrey
Pauline, Denise e Clara
(Sarah Lancashire). La prima puntata si apre  con l'arrivo in città dalla  campagna della giovane
Denise Lovett (Joanna Vanderham), nipote di Edmund ( Peter Wight), proprietario di un negozietto di sartoria e stoffe di fronte al Paradise, che  il successo dell'emporio sta  mandando in rovina. Non potendo, come pensava, lavorare nel negozio dello zio a causa delle magre entrate, Denise trova fortunatamente lavoro al Paradise e per lei inizia una emozionante avventura che la catapulta in un mondo, quello
Miss Audrey
del commercio e delle strategie commerciali, che l'affascina e per il quale scopre di essere particolarmente portata. Al suo attaccamento al Paradise contribuisce anche il carisma e lo spirito d'iniziativa del suo proprietario, che mostra di ammirare le sue qualità   e tenere in considerazione i suoi suggerimenti. Innamorasi di lui sarà per Denise ineluttabile. Ma non è la sola.  Fra le 'vittime' del fascino di Mr Moray, oltre a un'altra commessa dell'emporio, Clara (Sonia Cassidy), c'è anche l'aristocratica  Katherine Glendenning (Elaine Cassidy), decisa a conquistarlo e fargli dimenticare la prima moglie scomparsa, in circostanze tragiche e poco chiare. Accanto alla nascita del sentimento fra Denise e Mr Moray, ci sono  le storie di commessi e avventori dell'emporio e soprattutto c'è lui, il Paradise, con i suoi sontuosi interni, protagonista assoluto della serie.


Costume drama insolito ed interessante, girato con ritmo vivace e  con un cast di attori di prim'ordine, in patria  The Paradise ha avuto un buon successo di pubblico (oltre 5 milioni di spettatori a puntata), tanto che si sta già preparando la seconda serie (trasmessa probabilmente il prossimo autunno), che vedrà, a fianco del cast originale, anche delle new entries. 
La serie è stata creata da Bill Gallagher che si è ispirato al romanzo  di Emile Zola, Al paradiso delle signore (Au bonheur des dames,1883). Il libro di Zola ha uno sguardo probabilmente più cinico nei confronti di una certa categoria di 'nouveaux riches' rappresentata da Octave Mouret ( che nella versione inglese diventa John Moray) che non ha scrupoli a servirsi delle persone e a schiacciare la concorrenza  pur di appagare la propria brama di successo e ricchezza. In The Paradise la critica sociale invece si stempera e l'azione ci si focalizza maggiormente sulla commedia di costume, anche se non mancano alcuni riferimenti a problematiche più serie.
Se ancora non l'avete visto, vi consiglio caldamente di entrare anche voi nello splendido   mondo del Paradise e di lasciarvi coinvolgere dalle sue storie! 




Guarda il trailer originale della serie




E quello della versione italiana





PER VEDERE LA PRIMA PUNTATA DI THE PARADISE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO VAI QUI, (troverai poi tutte le altre 7). ENJOY!


TI INTERESSA QUESTA SERIE? PUOI TROVARE IL DVD ORIGINALE QUI (solo sottotitoli in inglese)


SE INVECE TI INTERESSA IL LIBRO CHE HA ISPIRATO LA SERIE, ECCOLO!




HAI VISTO THE PARADISE? COSA NE PENSI? SEI UNA FAN DELLE SERIE IN COSTUME? PERCHE' SECONDO TE PIACCIONO TANTO?


FUORI CONTROLLO di Jen McLaughlin (Newton Compton) - Recensione

Autrice: Jen McLaughlin
Titolo originale: Out Of Line
Traduttrice: Maria Laura Martini
Genere: New Adult/ Contemporaneo
Ambientazione: Usa
Pubblic. originale: Autopubblicato , settembre 2013
Pubblic. italiana: Newton Compton, coll. Anagramma, 20 novembre 2014, pp.285, € 9,90 
Parte di una serie: 1° della serie Out of Line
Livello sensualità: Alta
Disponibile in ebook? Sì, €4,99


TRAMA: Brava ragazza, studiosa e impegnata nel sociale, lei. Aria spavalda, amante del surf e muscoli tatuati, lui. Ma come spesso accade, gli opposti si attraggono ed è colpo di fulmine fin dal loro primo incontro. Ma le cose non sono così semplici…
Carrie è sempre vissuta sotto lo stretto controllo del padre, un politico di spicco al quale è impossibile dire di no. Giunta al college, la ragazza è convinta di essersi finalmente liberata delle ingombranti guardie del corpo che l’hanno accompagnata sin dall’infanzia: ormai sente di poter decidere della propria vita da sola. Alla prima festa studentesca incontra Finn, un ragazzo che sa come infrangere le regole. Tra i due scoppia un’attrazione immediata, ma Carrie non può prevedere quale scherzo le stia riservando il destino e soprattutto chi sia in realtà Finn...


Oggi vi parlo di un New Adult “ibrido”, un romanzo che, pur raccontando la vita di due ragazzi molto giovani alle prese con i cambiamenti esistenziali, è arricchito anche di suspense e passione, un
binomio avvincente e irresistibile. Per convincervi a leggere questo romanzo mi basterebbe dirvi che il protagonista maschile è un marine in forza all’esercito degli Stati Uniti, ma non è finita qui, perché oltre ad essere un valoroso e muscoloso soldato, Finn è anche un bodyguard addestrato e, ciliegina sulla torta, un eccitante surfista nel tempo libero. Insomma, stiamo parlando di un vero maschio alfa in piena regola, un uomo saggio, esperto in campo passionale che cede alle lusinghe dell’amore con chi non potrebbe. Ma veniamo alla sua protetta, la bella e innocente Carrie, la figlia assennata ma ribelle di un senatore iperprotettivo che, dopo aver acconsentito a malincuore di mandarla al college, decide di sorvegliarla utilizzando come esca il bel soldato che farà credere alla giovane matricola di essere capitato per puro caso lungo il suo percorso di vita. Fra Carrie e Finn si sprigiona fin dal primo istante un’attrazione magnetica e infuocata, roba da mandare in combustione le pagine, lui però ha una missione da svolgere, nonché un dovere di lealtà professionale da non tradire, per cui tenta in tutti i modi di tenere le mani lontano dalla ragazza, pur cedendo di tanto in tanto a qualche bacio licenzioso. Carrie, dal canto suo, sperimenta per la prima volta l’attrazione fisica e prova ad attirare l’attenzione di Finn in modo esplicito ma ingenuo. Dopo qualche settimana tutto sembra essersi cristallizzato in un complicato rapporto di amicizia, ma una strana, tragica sera tutto cambia, spingendo la relazione fra i due in un torrente di sessualità esplosiva che darà un esito imprevedibile e dolcissimo. Anche Carrie mi è piaciuta fin da subito, perché, pur essendo vissuta
per buona parte della vita nella “bambagia”, non esita a prendersi cura del prossimo con i mezzi che ha a disposizione, talvolta mettendosi anche in serio pericolo.
E’ il primo libro che leggo di questa scrittrice che debutta con gli onori nella scuderia Newton Compton, che ultimamente sta portando in Italia titoli sempre più straordinari perlopiù incentrati su sentimenti infuocati e contrasti affascinanti. Tornando alla storia, per evitare ogni spoiler, posso solo aggiungere che non mi aspettavo di emozionarmi tanto, probabilmente è anche merito della narrazione a punti di vista alternati che ha reso ancor più chiaro lo stato emotivo che i due ragazzi sperimentano. E poi si sa che adoro le prime volte e tra Finn e Carrie ne capiteranno parecchie (a buon intenditore). Purtroppo la nota dolente c’è: questa storia fa parte di una trilogia. Eh si, per chiudere il cerchio ci toccherà aspettare ancora due volumi che arriveranno nei primi mesi dell’anno nuovo e ci regaleranno (si spera) il lieto fine che questa straordinaria favola d’amore merita.












DA LEGGERE NELLA SERIE OUT OF LINE
1. Out Of Line (2013) - Ed.italiana: FUORI CONTROLLO, Newton Compton,coll.Anagramma, novembre 2014 - Finn Coram e Carrie Wallington
2. Out of Time (2013)
Finn Coram e Carrie Wallington
3. Out of Mind (2014)
Finn Coram e Carrie Wallington
4. Fractured Lines (2014)
Finn Coram e Carrie Wallington


ASCOLTA LA PLAYLIST DI OUT OF LINE
LE CANZONI CHE FOTOGRAFANO I VARI MOMENTI DEL ROMANZO


L'AUTRICE
Jen McLaughlin è autrice di romanzi New Adult, autopubblicatasi sotto lo pseudonimo di Diane Alberts, scrive per diverse case editrici. Vive nel nord-est della Pennsylvania. Nei rari momenti in cui non scrive, la si può trovare china su un lavoro a maglia. Il suo obiettivo è scrivere bei romanzi d’amore e far sì che il suo nome sia conosciuto anche da un lettore poco romantico. Fuori controllo ha avuto così tanto successo che Jen McLaughlin è stata nominata da «Forbes» assieme a E. L. James (l’autrice delle 50 sfumature) come una delle migliori autrici a dominare le classifiche.

VISITA IL SUO SITO: 
http://www.dianealberts.com/jens-books/


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO LIBRO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? CONDIVIDI LA NOSTRA RECENSIONE? CHE ASPETTI TI PIACCIONO DEU ROMANZI NEW ADULT COME QUESTO?

ROMANCE STORICO: LE 10 COSE CHE ODIO DI TE

Quanto piace il romance storico a noi bibliotecarie romantiche? Molto! Però, a volte, inutile negarlo, ci sono cose che ci fanno venir voglia di gettare un libro (o il lettore ebook) contro il muro. La scrittrice Regan Walker ne ha riassunte 10...saranno le stesse che non sopportiamo noi?

Adoro leggere, soprattutto i romance storici, però da lettrice ci sono delle cose che davvero mi danno fastidio. E non solo a me, pare, a giudicare dai commenti e dalle recensioni che leggo su Amazon o Goodreads. Spero che questa lista aiuterà le scrittrici che non vogliono irritare le loro lettrici. Personalmente, cerco di tenere questo elenco in testa quando scrivo, perciò è un promemoria anche per me.
ECCO LA MIA TOP10 DELLE COSE CHE NONMI PIACCIONI IN UN ROMANCE ROMANTICO:

Sebastian è biondo!
1. UNA COPERTINA CHE NON HA NIENTE A CHE VEDERE CON LA STORIA.
So che su questo punto le scrittrici hanno poca voce in capitolo perciò è una lamentela rivolta agli editori. Ma vale comunque. Gli esempi a questo proposito abbondano: un affascinante pirata con capelli e occhi scuri sulla copertina si scopre  poi nel libro avere i capelli biondi e gli occhi grigi! Una donna in costume vittoriano è messa sulla cover di un romanzo ambientato durante la Restaurazione. Un Highlander in kilt tartan secoli prima che indossassero il kilt. Un'eroina descritta come "poco appariscente e grassoccia" che sulla copertina è trasformata in una bellezza dal vitino di vespa. Per favore! Gli editori pensano che le lettrici non se ne accorgano? Bè, sì ce ne accorgiamo!

Un titolo di poco sugo!
2. UN TITOLO CHE NON DESCRIVE LA STORIA O LA SVILISCE
So che gli editori oggi vedono romance come le televisioni via cavo vendono sesso, ma quando scelgono un titolo da romanzo da due soldi perchè 'suona' come quello di un libro che sta vendendo bene o perchè pensano che frasi come 'sedotta/o, rapita/o o 'nel letto con' ce lo faranno scegliere, ai miei occhi questo lo svilisce. E non usate parole nel titolo che non hanno legami con la storia, come "pirata", se non c'è nessun pirata nel romanzo ( ebbene sì, ne ho trovato uno così!) o "sedotta" se non c'è seduzione. Le scrittrici che conosco odiano quando gli editori fanno queste cose, anche se alcune sostengono di non poter far molto per evitarlo. E' davvero triste. E sono molte  le autrici che mi hanno detto la stessa cosa. Gli editori pensano forse che questi libri ci piacerebbero meno se avessero dei titoli onesti, seri, belli? ( Come ad esempio quello preferito dal'autrice?)

Bellissimo!
3. NON C'A' ABBASTANZA EMOZIONE DA COINVOLGERMI 
I dialoghi brillanti, le trame ben costruite e trascinanti possono essere elementi preferiti dagli editori, oggigiorno, ma se non riesci a coinvolgermi emotivamente, se non riesci a farmi affezionare, non giudicherò il tuo libro da 5 stelline. Ci vuole tempo per costruire un personaggio, per dirmi perchè doveri amarlo o odiarlo. Ho bisogno di strati e strati di frammenti interessanti che li riguardano. Ci sono solo alcune scrittrici che meritano le mie 5 stelline per il coinvolgimento emotivo: Penelope Williamson (tirate fuori i fazzoletti), Kathleen Givens, Elizabeth Stuart, Jan Cox Speas, Laurie McBain, Nadine Crenshaw, Jennifer Blake, Virginia Henley, Betina Krahn and Iris Johansen, per nominarne alcune.

4. EROINE SMORFIOSE,SPREZZANTI, LAMENTOSE O DEBOLI
A qualcuno può piacere l'eroina debole e lamentosa o quella sempre sprezzante. Non a me. A me piacciono le eroine con carattere. Non brusche, però, attenzione, ma coraggiose. Ispiratemi con eroine pensanti, che non si fanno comandare, che sono pronte ad affrontare le sfide della vita, mantenendo un cuore caritatevole e potrete avermi fra le vostre fan. Come ad esempio Sarah in BROKEN WINGS di Judith James. Lei è una delle eroine migliori mai concepite: forte, premurosa, una persona contro corrente e una donna che combatte per il suo amore. Un'altra è Fallon ne LA FIGLIA DEL RE di Shannon Drake(Heather Graham), che si rifiuta di farsi piccola davanti a Guglielmo il Conquistatore. Non c'è modo più veloce per farmi spegnere l'entusiasmo nei confronti di una storia che un'eroina lagnosa e piagnucolosa. E non c'è modo di migliorare la situazione se poi, più avanti nella storia, la si fa diventare improvvisamente una guerriera. Non me la bevo. Intendiamoci, se piange per una ragione valida va bene. le persone piangono. Ma se è una con la lacrima facile, lagnosa o esageratamente sprezzante, non leggerò più niente di quell'autrice.

5. ELEMENTI FORZATI NELLA TRAMA
Sto leggendo un  bel  libro, completamente coinvolta dalla storia d'amore quando improvvisamente ...paf!... succede qualcosa (piovuto da chissà dove)  che non ha niente a che fare con la trama e non è credibile. So che si tratta di romance, ma deve essere logico...non architettato solo per far andare la storia in una certa direzione. E' un aspetto davvero importante che può allontanarmi da un'autrice più velocemente di qualsiasi altra cosa. Ho scoperto che chi lo fa, lo fa sempre. Non farò nomi, ma basti dire che queste sono quelle a cui ho dato 2 o 3 stelline su Amazon e non sono nella mia lista dei preferiti.

6. UN ACCUMULO DI NOTIZIE STORICHE
ADELE V. CASTELLANO,
un' autrice  capace di
perfetta integrazione fra 
notizie storiche e romance
Apprezzo davvero molto quando un romanzo riflette la ricerca storica approfondita da parte dell'autrice. Sono i miei preferiti. Me ne accorgo sempre e dò sempre giudizi alti per questo nelle mie recensioni. Però...non accumulate tutto quello che avete studiato nel vostro libro, perdendovi in lunghissime descrizioni. Se un'eroina è una vasaia, non ho bisogno di leggere la versione enciclopedica di tutto quello che c'è da sapere sull'arte vasaria, o sui fossili, o sulla pittura o sull'arte muraria, ecc. Se voglio saperne di più, farò una ricerca. Posso farvi i nomi di molte autrici che sanno incorporare le loro ricerche storiche molto bene nei loro romanzi. Alcune che mi vengono in mente al momento  sono Shannon Drake (cioè Heather Graham), Nadine Crenshaw, Elizabeth Stuart, Meredith Duran, Judith James, Kathleen Givens, Shirl Henke, Cynthia Wright e Penelope Williamson.


7. PREDICHE MORALI MASCHERATE DA ROMANCE
Sì, lo so che esisteva la povertà nei secoli passati ( come esiste oggi) e mi aspetto che sia un elemento presente negli storici che leggo, ma non fatemi una predica sull'importanza di essere socialmente responsabili. Non fatemi una conferenza su mali della schiavitù, sulle guaritrici che non erano veramente streghe, sui benefici della cucina vegetariana, sull'essere caritatevoli con i poveri, ecc. Lo so. Mostratelo, ma non fate paternali. Se l'argomento vi coinvolge molto, scrivete un trattato non un romance. 

8. UN PERSONAGGIO CHE AGISCE IN MODO POCO COERENTE 
Questa la sapete...c'è un'eroina saggia e intelligente che improvvisamente fa qualcosa di davvero stupido. In un romanzo che ho letto, la protagonista che si era mostrata più che scaltra fino a quel punto, improvvisamente accetta un rapimento. Non grida, non lotta. Nada. Mi ha così deluso che mi ha fatto rivedere tutta la mia opinione sul romanzo. Oppure, pensate a un eroe che è sempre stato nobile e franco che improvvisamente pensa il peggio dell'eroina senza che vi siano prove evidenti o provocazioni. Puah!

9. TENSIONE SESSUALE PREFABBRICATA
Deve essere genuina. Deve scaturire naturalmente dalle circostanze e dalle vite dei personaggi, ma in alcuni romanzi da 2 o 3 stelline, compare fuori dal nulla. Ecco la cosa che mi mal dispone più velocemente di ogni altra. Sapete di cosa parlo: discussioni che non ci sarebbero mai dovute essere, fraintendimenti che qualsiasi essere umano normale risolverebbe con una frase, cose del genere! Io do giudizi alti a un'autrice con una trama intrigante che si sviluppa in modo coerente e cattura la mi attenzione, non una che mette i bastoni fra le ruote solo per separare i due protagonisti. E da scrittrice so quanto sia difficile riuscire a farlo.

10. SCENE D'AMORE CHE NON SI ACCORDANO CON LA PERSONALITA' DEI PROTAGONISTI O CHE SONO LE STESSE IN TUTTI I LIBRI DALL'AUTRICE
Se l'eroina è una vergine innocente e di punto in bianco si mette a sedurre l'eroe con mosse da navigata cortigiana ( compresa la parola "ti prego!" eufemismo per " fallo adesso!"), con me avete chiuso. La scena d'amore deve accordarsi con le persone coinvolte e le loro esperienze. Se volete movenze da cortigiana, allora create un'eroina che sia un'esperta signora della notte. Non riuscire a far accordare i personaggi con una scena d'amore può non essere così evidente. Se l'eroina è insicura e ha avuto brutte esperienze con gli uomini, in passato, non salterà nel letto con l'eroe prendendo l'iniziativa (sì, ho trovato anche questo). Assolutamente no. Non è il tipo di scena d'amore che questi due condividerebbero. E ricordatevi di non scrivere scene d'amore simili in tutti i vostri libri!

REGAN WALKER



SIETE D'ACCORDO CON QUESTE 'COSE DA EVITARE' O CE NE SONO ALTRE CHE NON SOPPORTATE? QUAL E' QUELLA FRA TUTTE CHE PROPRIO VI FA SCADERE UN ROMANZO? QUESTO E' UNA SPECIE DI SONDAGGIO CHE SERVIRA' ANCHE ALLE NOSTRE SCRITTRICI. ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI!

SE MI INNAMORO di Bella Andre (Tre60) - Recensione

Autrice:Bella Andre
Titolo originale: Can't Help Falling In Love
Traduttrice: Roberta Zuppet
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Usa
Pubblic. originale: Autobupplicato, 2011
Pubblic. italiana: Tre60, ebook: 20 novembre 2014, cartaceo: 27 novembre 2014, pp.320, € 9,90

Parte di una serie: 3° della serie Sullivans
Livello sensualità: ALTA
Disponibile in ebook? Sì, € 4,99

TRAMA: Gabe Sullivan rischia la sua vita ogni giorno per salvare quella di altre persone. È vigile del fuoco: il suo lavoro per lui è una missione, che svolge da sempre con passione, coraggio e dedizione. Ma se Gabe è disposto a mettere a repentaglio la propria vita, ciò che non intende più mettere in pericolo dopo una forte delusione d'amore - è il suo cuore, soprattutto per la donna che, di recente, ha salvato da un incendio, una donna cui non riesce a smettere di pensare, un solo istante. Megan Harris deve tutto all'eroico vigile del fuoco che ha salvato lei e la figlia dalle fiamme dell'incendio scoppiato nel suo appartamento. A quell'uomo deve tutto, tranne il suo cuore. Dopo la perdita del giovane marito, Megan ha giurato a se stessa che non avrebbe mai più sofferto per amore. A nessun costo Ma il destino sembra volere tutt'altro. Rincontrarsi per loro, infatti, sarà fatale. Agli occhi di Gabe, Megan non è mai apparsa così bella e seducente: come farà a resisterle, a non cedere al suo fascino? E Megan, come potrà ignorare la dolcezza di Gabe nei confronti della figlia, ma soprattutto come potrà dimenticare la carezza dei suoi baci sulla pelle? Nulla è più fragile di ciò a cui si tenta disperatamente di resistere.
  
                                          
Dei tre romanzi sulla serie dei fratelli Sullivan pubblicati fin ora, “Se m’innamoro” è senza dubbio il più riuscito. Probabilmente il merito è del fascino evergreen del pompiere coraggioso, un eroe più che per mestiere per una vera e propria vocazione. Gabe, manco a dirlo, è un esemplare divino di uomo alfa: muscoloso, tenebroso, eccitante ma anche tenero e protettivo con donne e bambini. Megan e Gabe si conoscono durante un’occasione tragica: un grave incendio. Gabe è colui che salva la giovane donna e la sua figlioletta da una situazione disperata e senza via di scampo. Da quel momento in poi, anche grazie alla simpatica invadenza di un’adorabile bambina di sette anni, Megan e Gabe iniziano a frequentarsi fino a che il fuoco (stavolta della passione) non divampa spingendo entrambi a consumare furiosamente i loro amplessi, ovviamente con il benestare della piccola Summer, letteralmente una lady cupido in miniatura che sarà determinante nel processo di avvicinamento di questi due ragazzi che capiscono molto presto che ad unirli non è solo l’attrazione magnetica ma un legame ben più solido e profondo. Se state pensando che questa relazione sia tutta rose e fiori vi sbagliate e di grosso, perché Megan, prima di cedere alle lusinghe dell’amore, farà tribolare parecchio il bel pompiere, che dovrà occuparsi di gestire la sua enorme paura di perdere le persone che ama, come accaduto con il giovane marito anni addietro. In realtà Megan non aveva amato davvero David, ma dopo essere rimasta incinta si è sentita quasi in dovere di convolare a nozze, un matrimonio che però si è interrotto quasi subito a causa di un terribile incidente aereo, che il coniuge aviatore non ha potuto impedire. Ed ecco spiegata la fobia di Megan nei confronti degli uomini che esercitano un mestiere pericoloso, la giovane donna infatti, è divisa a metà: da
una parte c’è il sentimento sempre più forte e devastante che nutre nei confronti del bel Gabe, e dall’altro incombe lo spettro della paura, il terrore crescente di perdere nuovamente il proprio equilibro esistenziale e di far soffrire ancora la sua bambina. Ma è più forte l’amore o la paura? Vi toccherà leggerlo per scoprirlo e vi assicuro che sarà un bel mistero da svelare perché vi farà riflettere sul valore prezioso degli attimi trascorsi con chi amiamo. Nel romanzo ritroviamo ovviamente il clan Sullivan al gran completo, inoltre l’autrice getta le basi per un romanzo futuro che mi auguro vivamente di poter leggere al più presto, perché Bella Andre ha uno stile di scrittura semplice ma elegante, avvincente  e magnetico che un po’ mi ha ricordato Julia Quinn con la sua celeberrima famiglia Bridgeston, composta da otto fratelli tutti diversi fra loro, proprio come in questa serie a volte un po’ ingenua ma sicuramente apprezzabile. Non mi resta che augurarvi buona lettura, perché tanto lo so che al fascino del pompiere non resisterete!










   ebook                 cartaceo

LA SERIE SULLIVAN 
1. The Look of Love: Chase & Chloe (2011) - ed. italiana: COME NESSUN'ALTRA, Tre60, febbraio 2014 -LEGGI QUI la ns recensione
2. From This Moment On: Macus & Nicola (2013) 
ed. italiana: DA ADESSO IN POI, Tre60, luglio 2014 - LEGGI QUI la ns recensione
3. Can't Help Falling In Love: Gabe & Megan (2013) - 
ed. italiana: SE MI INNAMORO Tre60, luglio 2014
4. I Only Have Eyes For You: Sophie & Jake (2012)
5. If You Were Mine: Zach & Heather (2012)
6. Let Me Be The One: Ryan & Vicki (2013)
7. Come A Little Bit Closer: Smith & Valentina (2013)
8. Always On My Mind: Lori & Grayson (2013)
8.5. One Perfect Night: Noah & Colbie (2014)
9. The Way You Look Tonight: Rafe & Brooke (2014)
10. Kissing Under the Mistletoe: Mary & Jack (2013)
11. It Must Be Your Love (2013)- Mia & Ford/ The Siattle Sullivans

12. Just To Be With You (2014) - Ian & Tatiana/ The Siattle Sullivans



LEGGI QUI il ns articolo sull'esperienza di auto-publishing di Bella Andre che proprio grazie a questa serie dei Sullivans è diventata ricca!

L'AUTRICE
Bella Andrè si è laureata in economia all'università di Stanford e ha poi lavorato come direttore marketing e non ha disdegnato di calcare le scene come cantante rock. Autrice di romance contemporanei, ha anche scritto erotici per la famosa casa editrice  Ellora's Cave. Dopo che un suo romanzo non è stato accettato dalla casa editrice con cui pubblicava l'autrice ha deciso di imboccare la via del self-publishing e la sua serie Sullivans, di grande successo, è stata tutta autopubblicata. La Andrè vive con marito e figli nella 'wine county' della della California del Nord. 
VISITA IL SUO SITO: http://bellaandre.com/


TI INTERESSA QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? VORRESTI CHE LA TRE60 PUBBLICASSE TUTTA LA SERIE DEI SULLIVANS?

Barbara Riboni presenta... HYDRA - Il segreto degli abissi (Cicogna Editore)


Genere: Fantasy Romance
Ambientazione: Contemporanea, Milano, Isole Maldive
Edizione: Cicogna Editore, 21 Novembre 2014, pp.396,
€ 14,50
Solo edizione cartacea

TRAMA: Quando l'azzurro di due occhi ti trascina negli abissi devi solo cercare di restare viva...
Victoria Valsecchi è una ragazza milanese abituata al lusso estremo e alla vita sregolata. Orfana di madre, ignorata dal ricchissimo padre, ha sviluppato un carattere chiuso e indisponente, costruendosi una rigida corazza contro il resto del mondo. Ubriaca alla guida della sua auto, una notte ha un incidente in cui rischia la vita e una denuncia penale e così il padre, esposto politicamente all'estero, la obbliga a una vacanza forzata in un resort alle Maldive, minacciando di bloccarle i conti in caso di rifiuto. Non sarà facile per la ragazza, abituata alla vita frenetica di Milano, adeguarsi al silenzioso splendore dell'Oceano Indiano ma Victoria, contro la sua volontà, si scoprirà ben presto attratta dalle meraviglie naturali di quel paradiso terrestre e da uno strano uomo che scorge tra le onde. Al largo di quelle acque azzurre e trasparenti andrà incontro ad un destino inimmaginabile e pericoloso, conoscerà un popolo straordinario e avrà il compito di proteggerlo da una misteriosa minaccia, con l'aiuto degli otto Custodi di Hydra. Ricattata da una creatura divina e contesa da due uomini caparbi riuscirà a trovare l'amore dove non l'avrebbe mai cercato, ma dovrà spingersi nel segreto degli abissi più profondi per scoprirlo.
****

Noha, il protagonista
Amiche lettrici, oggi voglio presentarvi Hydra - Il segreto degli abissi,  il mio nuovo romanzo paranormal romance ambientato nello splendido panorama delle Maldive. 

La protagonista femminile è Victoria, una giovane donna molto ricca e profondamente sola, che accetta malvolentieri una vacanza forzata, seppure in un posto meraviglioso, e che si piegherà al volere del padre solo per un ricatto economico.
Ma tra le onde dell’Oceano scorgerà Noah, il protagonista maschile del romanzo, un uomo molto speciale anche tra la sua gente. Non troverete in questo libro un personaggio tradizionale dal carattere prepotente e dal fascino alfa. Noah è un’anima dolce e romantica, con un dono meraviglioso e un destino che lo rende profondamente solo come Victoria. Riconoscerà nella ragazza del mondo di sopra le caratteristiche del “Messaggero” che il suo popolo attende da sempre e deciderà di trascinare Victoria in un’avventura che si rivelerà difficile e pericolosa.

Si tratta di due personaggi molto diversi tra loro che riconoscono l’uno nell’altra l’occasione di cambiare il proprio destino e trovare finalmente qualcuno da amare.

Sullo sfondo di esclusivi resort assolati e incantevoli visioni marine, il romanzo vi trascinerà in un mondo fantasy assolutamente coerente e compatibile con la vita comune di ognuno di noi e chissà, forse un domani, sulla spiaggia della vostra vacanza, vi troverete a cercare tra le onde qualcuno con cui dividere le stesse emozioni.

Nella speranza di avervi incuriosite almeno un po’, vi lascio con un breve estratto e vi auguro una buona lettura.
Barbara

LEGGI UN ESTRATTO DEL ROMANZO...

E poi alzando gli occhi per controllare quanto ancora mancasse all’arrivo, lo vidi.
Non realizzai subito che fosse lui. Restai un attimo incerta perché a quella distanza la visuale mi permetteva di scorgere solo una figura indistinta, accucciata sulla sabbia al centro del piccolo isolotto spoglio.
Più mi avvicinavo però, più scorgevo dettagli della figura che all’inizio avevo appena afferrato, e ad un certo punto riconobbi la massa di capelli biondi che mi aveva tanto colpito in acqua due giorni prima. Il mio cuore accelerò in un attimo, eccitato quanto me per la scoperta.
L’avevo trovato. Alla fine l’avevo trovato. Chissà perché sembrava essere di vitale importanza per me trovare conferma che non mi fossi sognata tutto.
Forse perché io stessa ormai ero quasi convinta di essermi immaginata quell’incontro, avere di fronte a me la prova evidente che non fosse così mi dava una sensazione di euforia impagabile.
A circa venti metri dalla spiaggia fui in grado di vederlo bene: sedeva a gambe incrociate al centro dell’isola, in pieno sole, con le braccia distese di fronte a sé e i palmi rivolti verso l’alto. Con il viso rivolto al cielo assorbiva i raggi solari protendendosi per catturarne il più possibile. Ad occhi chiusi si dondolava dolcemente avanti e indietro e i suoi lunghi capelli ondeggiavano assieme a lui, restituendo al sole bagliori dorati.
Mi accorsi che, non solo gli arrivavano alla vita cadendo pesanti sulla schiena e sul petto, ma erano come intrecciati in decine di dreads chiarissimi che si allontanavano dai lati del viso sospinti da una brezza leggera. La pelle del busto e di quel che riuscivo a vedere delle gambe era dorata dal sole e si tendeva sugli addominali in prossimità della vita stretta. Seguiva il ritmo dolce di una nenia che sembrava cantare sottovoce, senza aprire nemmeno la bocca.
Era un suono soave e ipnotico, che mi catturava invitandomi ad avanzare verso di lui attratta come una falena dalla luce.
Continuai a vogare piano per il timore che un semplice rumore l’avrebbe interrotto. Quando fui a meno di dieci metri dalla riva, d’improvviso aprì gli occhi e smise di cantare.
Per un infinito istante mi fissò con sguardo intenso e io mi bloccai interrompendo il lento avanzare del kayak e rimasi con la pagaia in bilico sulle gambe, in attesa. Ora mi saluterà pensai, ora alzerà il braccio e mi farà un segno di benvenuto. ...




L'AUTRICE 

Barbara Riboni è nata a Milano dove vive insieme al marito Saro e al loro cane Nebbia.
Ama cucinare per rilassarsi, adora gli animali e il mare, ma la sua passione più grande sono i libri fantasy, di cui è un’accanita lettrice.
Pactum Vampiri, vincitore del Premio Letterario Scrittori con Gusto 2013, è il suo romanzo di esordio, attualmente sta lavorando alla stesura del seguito.
Su richiesta delle lettrici sono stati pubblicati due racconti brevi, spin-off del romanzo "Pactum Vampiri", intitolati "Zelda-Ad Novam Vitam" e "Carlos - Inopinatum Munus".
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 

VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? VI PIACEREBBE LEGGERLO? FATECI SAPERE COSA NE PENSATE, QUANDO L'AVRETE LETTO.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!