PERICOLOSO COME IL CIOCCOLATO di Eva Mangas


Autrice: Eva Mangas
Genere: Contemporaneo/Paranormal
Pubblicazione: Eva Mangas, 29 giugno 2017, pp. 233
Parte di una serie: No
Livello sensualità: ALTO
Disponibile solo in ebook a € 2,99 / Kindle Unlimited diponibile

TRAMA: Sara ha quasi quarant’anni ed è in quella fase in cui si fanno i primi bilanci, in cui si cerca di capire se la vita corrisponde alle aspettative passate. Gestisce Sogni di cioccolato creando dei biscotti e dei cioccolatini speciali, in armonia con l’umore della persona che li sceglie. Ha un marito su cui può fare sempre affidamento e due bimbe golose che si divertono a cucinare con la mamma... Ma una parte di lei, una parte ribelle e audace, è rimasta nel passato. È rimasta con Davide, il suo ex. Un uomo pericoloso, complicato e sexy dagli occhi d’ambra e il piercing al sopracciglio. Il suo primo grande amore e anche colui che, a pochi giorni dal matrimonio, le ha spezzato il cuore abbandonandola con un messaggio e una rosa nera. Sara non ha dimenticato del tutto Davide e ancora adesso le capita di lasciarsi andare ai ricordi, fantasticando una vita diversa. Forse è per questo che, quando si imbatte per caso nella sua epigrafe, si vede crollare il mondo addosso. Il suo ex è morto. Non potrà più pensare a lui in segreto giocando al gioco dei se. Non potrà più sentirlo e immaginare le sue braccia attorno a lei. La sera dopo il funerale, insonne, si ritrova a sfogliare gli album nascosti al marito, quelli che raccontano il suo amore passato. Turbata, cerca rifugio nel tepore di una tisana ma, quando sta per avvicinare le labbra al bordo della tazza, una voce la fa voltare di scatto. La tazza finisce a terra in mille pezzi: lo spettro di Davide è davanti a lei. 
Da questo momento in poi il delicato equilibrio della vita di Sara subisce un profondo sconvolgimento. Il suo ex appare e scompare invadendo i suoi pensieri, i suoi sogni, pericoloso come il cioccolato che lei manipola e che spesso si ribella al suo tocco. La presenza di Davide diventa sempre più ingombrante, le sue parole inquietanti, fino a quando giungerà a rivelarle il segreto che ha causato la rottura del loro fidanzamento alle soglie del matrimonio…


"Pericoloso come il cioccolato" di Eva Mangas  è un romanzo con un titolo azzeccatissimo: il cioccolato può non essere sempre una fonte di piacere!
Sara, ha un buon matrimonio, un’attività dolciaria che la soddisfa e che le permette di esprimere tutta la sua creatività come pasticcera e due bimbe che la adorano…ma una parte di lei vive nel passato e mostra ancora, dopo anni, un feroce attaccamento al suo primo amore, Davide, che l’aveva abbandonata poco prima del matrimonio.
Forse perché vive un momento di stanchezza con il marito, forse perché il lavoro l’assorbe troppo, partecipando al funerale del “suo” Davide, ha un ulteriore tracollo emotivo. Così, mentre sta gustando del cioccolato, Davide le appare come se fosse ancora vivo.
Sara però non riesce più a dividere la realtà dalla fantasia e si lascia andare all’avventura di una nuova relazione erotica e realistica , ma non reale, con colui che non ha mai dimenticato.
La sua infatuazione per un fantasma, che lei  vede e sente, la spingono addirittura a mettere in discussione la sua vita attuale sino a dimenticare quali siano le priorità nella sua famiglia.
Io a questo punto, avrei voluto poter intervenire sulla protagonista e farla ragionare perché questo suo comportamento non mi è piaciuto. E’ troppo attaccata al lavoro, ha poco tempo per le figlie che sono gestite dalla suocera, con cui non va d’accordo, e dal marito.
Non riesce ad essere sincera su ciò che desidera e rischia di buttare all’aria anni di felicità per un uomo che non esiste e che, anche da morto, non le dice che mezze verità dimostrando di aver avuto una situazione personale molto particolare.
Pur essendo scritta scorrevolmente, ben miscelata tra giallo/rosa e fantasy , con una buon percorso narrativo anche con tratti drammatici, con dei personaggi ben caratterizzati, questa storia non mi ha convinta del tutto perché, a mio parere, manca di approfondimento nella parte riguardante i rapporti tra Davide e il fratello e anche perché mostra una protagonista troppo immatura nonostante l’età.
L’autrice ha addolcito molto il racconto con le descrizioni delle varie preparazioni dei biscotti che sono veramente da leccarsi le dita così come il marito fa col cioccolato al termine del romanzo.







****

Sara, sposata con Fabio e con due bambine, gestisce un negozio di cioccolatini preparati da lei con molta cura. Un giorno mentre sta passeggiando con la famiglia, vede in una vetrina un'epigrafe in cui si annuncia la morte di Davide, il suo ex per eccellenza. Da quel momento per la protagonista inizia un periodo drammatico. Rivive l'amore, la passione, il dolore di essere stata lasciata a due mesi dalle nozze e tutto ciò provoca anche in casa tensione e malumore.
Sara dovrà capire che il passato va lasciato alle spalle e che la sua felicità è tra quelle persone che le stanno intorno. Sarà un percorso molto duro, ma alla fine prenderà la decisione, per lei, giusta.
Un libro che mi è piaciuto, i personaggi sono ben caratterizzati, sia quelli principali che quelli di contorno e ci sarà anche un fantasma, che ho interpretato come la coscienza di Sara, che avrà un'influenza notevole sulla protagonista. Ben scritto, scorrevole, si legge volentieri. L'unica pecca: si parla moltissimo di cioccolata. Si ingrassa solo a leggere i mugolii che questi cioccolatini provocano nelle persone che li stanno degustando e a fine libro ci sono anche le ricette. Su quello ho sorvolato, mai mi metterei a preparare queste delizie, quando posso trovarle pronte in una buona pasticceria, ma per chi ha la passione di stare ai fornelli, potrà anche immergersi in questo prodotto più che gustoso.
Lo consiglio anche perché, a parte il fantasma, è realistico. Molte donne potrebbero aver vissuto simili momenti e la Mangas ha raccontato questa storia in modo soddisfacente.





COME INIZIA IL ROMANZO...
Prologo
Devo avvisare i miei cari lettori di essere particolarmente attenti quando mischiano storie d’amore, cioccolato, romanzi… Sono infiammatori che considero veramente molto pericolosi.
Un giornalista della rivista British Spectator
Il profumo pervadeva tutto il laboratorio, si era infiltrato in ogni pertugio, aveva avvolto strofinacci e tende, come una nube velenosa.
Sara estrasse la teglia dal forno con cautela inspirando a piccole dosi. Le mani le tremavano appena.
I biscotti avevano la forma di piccoli scrigni, come quelli dei pirati, sepolti in umide caverne o in relitti in fondo al mare. Quelli che potevano racchiudere tesori inestimabili o scherzi crudeli, in grado di provocare ferite letali. La loro forza risiedeva nel cuore morbido della frolla in cui Sara aveva aggiunto un ingrediente segreto: una goccia di rum della Terra del Fuoco.Picchiettò un biscotto con l’indice cercando di capire se la cottura fosse giusta. Ritirò immediatamente la mano, era rovente. Attese finché non riuscì a prenderne uno in mano. Lo fissò, pensando a cosa significasse. Al pezzo della sua vita che si celava dietro quell’apparente dolcezza; ai sogni, alle paure e alle lacrime che si erano mescolate agli ingredienti della ricetta. Dopo un po’ si decise a morderlo. Briciole caddero come lapilli sul pavimento.
Il primo sapore ad affiorare fu quello pungente della cannella, poi quello del cacao purissimo mescolato alla granella di nocciole tostate. Ma le note sospese che aleggiavano sulla superficie friabile erano solo un avvertimento. Appena Sara affondò i denti nel ripieno un’esplosione di gusto le invase la bocca. I battiti accelerarono il ritmo, il cuore cominciò a pompare più sangue, il respiro si fece più profondo. Trattenne il boccone, assaporandolo lentamente.
Le sembrava di avere in gola un albero di fumo che allungava le radici dentro di lei.
Amaro e dolce, croccante e morbido, il biscotto giocava sui contrasti e poi, a sorpresa, accendeva una scintilla di calore in profondità. Induceva uno stato di inebriante briante eccitazione, un desiderio di spingersi oltre le proprie possibilità con il miraggio di raggiungere l’illusione più intima, più dolorosamente bramata. Era seducente, incantava i sensi. Ed era pericoloso, dannatamente pericoloso. Come la persona che l’aveva ispirato. 



L'AUTRICE
Eva Mangas è lo pseudonimo di una giovane autrice che vive a Pordenone, lavora nella comunicazione, ha all'attivo due figli, un cane, diversi romanzi, e un marito dagli occhi color caffè. Ha esordito con successo nella collana Sperling Privè con il racconto Come il cielo a mezzanotte.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 

TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO?  PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link a questa recensione sulle sue pagine social.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!