ANIMAL di Fleur de Mar

Autrice: Fleur de Mar
Genere:  Romantic Suspense
Ambientazione:  Georgia – South Carolina (USA)
Pubblicazione: Fluer de Mar, 10 Dicembre 2016, pagg. 250, € 8,32
Livello sensualità:  ALTA
Parte di una serie: No
Disponibile in ebook: sì, € 2

TRAMA:  Un uomo che odia le donne, una donna che odia gli uomini. Un passato da dimenticare, un passato dimenticato. Un patto firmato col sangue”.
Sam Done vive sui monti Appalachi come guardiano di una riserva naturale e per lo Stato della Georgia è uno stupratore e un assassino.
Magda non ricorda più chi sia e sopravvive nei boschi seguendo un branco di lupi.
Il rigido inverno, però, è alle porte e non perdonerà nessuno: le strade di Magda e Sam stanno per incrociarsi…


Ho scaricato questo romance per caso, non conoscendo l’autrice, confesso solo perché gratuito, non avevo grandi aspettative. Ero delusa da tanti altri libri self poco curati o poco avvincenti, ormai cercare di orientarsi tra i romanzi autopubblicati è diventato veramente difficile.
Come già detto da Francy giorni fa sulle pagine di questo blog, le prime righe di una storia devono colpirti e darti un motivo per continuare la lettura. L’incipit di Animal mi ha invogliato, era diverso e mi ha incuriosito.
Sam Doone, il protagonista, ha trascorso parte della sua vita in carcere, dove è stato sottoposto a torture e violenze, tutto per un delitto che non ha commesso, tradito da una donna di cui si era invaghito da giovane. Ora vive isolato dal resto del mondo che lo considera un mostro, in una baita sui monti Appalachi.
Un giorno, nel suo eremo, capita per caso una donna senza memoria che vive con un branco di lupi tra le foreste, una donna destinata a sconvolgere l’esistenza del nostro protagonista. Due anime affini, due individui vessati dalla vita, abbandonati da tutti che troveranno l’uno nell’altra la forza per risorgere.
Nonostante la diffidenza che Sam ha per tutto il genere umano e soprattutto per le donne, decide di aiutare Lupo, questa donna selvatica, di accudirla e proteggerla. Inevitabile che tra i due i sentimenti si facciano più profondi e nell’isolamento dell’inverno Sam e Magda, che comincia a ricordare il suo passato, scoprono un’attrazione feroce, quasi animalesca. Tutto precipita con i primi contatti con il mondo esterno, Sam continua a essere il mostro per l’opinione pubblica e Magda la sua nuova vittima.
Nella seconda parte del libro la vicenda prende una piega suspense, i nostri protagonisti pur separati, lotteranno per scoprire la verità sul passato della ragazza e per difendere il sentimento nato tra loro durante la permanenza sugli Appalachi.
Una storia cupa ma coinvolgente, che racconta di un amore totale, appassionato che vive secondo leggi sue forse non comuni, ma chi siamo noi per decidere cosa sia lecito e giusto nel rapporto tra due persone? Giusto è ciò che le rende felici, ciò che dà loro piacere anche se questo potrebbe sconcertare il mondo esterno, che non può e non deve giudicare.
Ho trovato molto accurata la caratterizzazione dei due protagonisti, certamente due personaggi borderline, ma che catturano l’attenzione del lettore portandolo a tifare per il lieto fine qualunque esso sia.
Un appunto mi sento di fare all’autrice che ho trovato valida: forse le due parti del libro potrebbero risultare troppo isolate e diverse. Avrei voluto leggere un maggior approfondimento sul passato di Sam, sulla sua storia pregressa e avrei forse gradito una parte suspense più sostanziosa. Il finale, con la soluzione di tutto l’enigma che avvolge il passato di Magda, mi è parso troppo veloce e facile. Nonostante questi appunti dettati dal mio gusto personale, mi sento di promuovere sia la storia narrata in questo romanzo, sia le capacità narrative di Fleur du Mar.
 




COME INIZIA IL ROMANZO...
Prologo
Monti Appalachi: marzo 2015.
Mi guardo attorno confusa, le prime luci dell’alba filtrano attraverso i rami degli alberi e io osservo incantata quel chiarore, non riuscendo bene a comprendere dove mi trovi e cosa mi sia accaduto.Non ci ho mai riflettuto abbastanza, eppure ciò che siamo dipende da ciò che ricordiamo.Se non ricordi non esisti.Se non ricordi un avvenimento, allora non è mai avvenuto.Se non ricordi sei libera di scegliere chi vuoi essere e ricominciare daccapo.È così semplice cancellare la propria identità: niente nome, niente famiglia, niente passato.Tutto eliminato con un colpo di spugna.Mi passo una mano su volto, quasi a voler riprendere confidenza con un corpo che non mi appartiene più. Avverto un liquido viscido imbrattarmi le dita. Le mani sono sporche e stento quasi a realizzare che siano le mie: mancano alcune unghie ma non so il perché. Le braccia sono tutte piene di tagli e bruciature. Sono disorientata e al tempo stesso in pace, come se una parte di me volesse rassicurarmi, ripetendomi che adesso sono salva, anche se non sono sola. Di fronte a me scorre un fiume, alcuni massi sporgono dall’acqua e disegnano un sentiero che conduce all’altra sponda dove in questo momento riposano dei cani o più probabilmente dei lupi. Non so perché, ma la loro presenza non mi crea alcun timore.Li osservo a lungo e cerco di afferrare un ricordo che continua a sfuggirmi. Mi chino verso il pelo dell’acqua e il volto che vi è riflesso mi fa arretrare inorridita.Una ragazza con il cranio completamente rasato, gli occhi allucinati e il volto insanguinato e tumefatto mi sta osservando.Sono io? Sono davvero io?Vorrei ricordare e, al tempo stesso, una parte di me mi impone di non farlo.So di aver dimenticato qualcosa, ma so anche che quel qualcosa è un ricordo orribile, un evento che mi chiude lo stomaco e mi getta nel panico.Mi allontano di poco dalla riva del fiume per non vedere più quell’immagine che mi turba e mi provoca fitte al capo. È come se qualcosa premesse per venire a galla, mentre una forza uguale e contraria la respingesse in un angolo remoto e dimenticato del mio cervello. Scuoto il capo per scacciare un senso di angoscia che improvvisamente mi assale.Il mio passato non è un luogo sicuro, non più sicuro delle bestie che mi osservano distratte, nient’affatto turbate dalla mia presenza.Di loro non ho paura, di loro posso fidarmi… un istinto di sopravvivenza mi spinge a restare lì, nei boschi, lontano da pericoli ben peggiori di quelli che sonnecchiano pigramente a poche centinaia di metri.
Adesso la foresta è la mia casa: non importa chi sia stata prima, ora sono una sua creatura. ...
***** 

GUARDA IL TRAILER



L'AUTRICE
Fleur du Mar dice di sè...Di sicuro sono nata e di sicuro morirò, così posso dire di avere almeno 2 certezze nella vita.
Penso che quello che sei davvero è nascosto dietro piccoli gesti e parole accennate ed è diverso da quello che appare…

Scrivo, ma sto cercando di smettere.
Il mio obiettivo nella vita non è essere migliore di qualcun altro, ma migliore di ciò che ero.
E con queste frasi fatte direi ho fatto il pieno di ovvietà!
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? CHE NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa presentazione sulle tue pagine social.


1 commento:

  1. Ho letto il libro da poco,sicuramente insolito ma ben scritto. Ho molto apprezzato il modo in cui l'autrice ha delineato la psicologia dei personaggi,dando una marcia in più alla storia.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!